Roma, 20 aprile 2018. Ci siamo: tra sole 48 ore sarà di nuovo, in tutta Italia (e non solo) Maggio dei Libri! Dal 23 aprile infatti, Giornata mondiale UNESCO del libro e del diritto d’autore, fino al 31 maggio, non ci sarà che una parola d’ordine: leggere, e leggere ovunque. Per l’ottavo anno consecutivo la campagna nazionale, promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, torna a conquistare ogni angolo d’Italia (e non solo), per ricordare a tutti e far riscoprire il valore della lettura come strumento di crescita personale, civile e sociale. E a interpretare questa convinzione e missione è stata quest’anno l’illustratrice Mariachiara Di Giorgio, che ha infatti immaginato, per rappresentare lo spirito della campagna, un gruppo di oche selvatiche in volo, cavalcate da persone intente a leggere. Al centro, il claim del Maggio dei Libri 2018:Vo(g)liamo leggere. La lettura, infatti, innalza al di sopra dei limiti e della contingenza di ciascuno e consente di raggiungere attraverso i libri tutti i mondi possibili, di scrutare i panorami più diversi.

GIÀ OLTRE 1000 INIZIATIVE IN BANCA DATI
La creatività e l’operosità degli amanti della lettura, dalle scuole alle biblioteche, dai privati alle associazioni, dalle librerie alle diverse istituzioni del territorio, sono già visibili attraverso la cartina d’Italia che restituisce, regione per regione, il numero di iniziative inserite nella banca dati: siamo oltre le 1000 e le adesioni crescono di giorno in giorno. E poiché la lettura non è straniera in alcun luogo, l’esortazione è ad organizzare eventi per la campagna nei contesti più vari, tradizionali come anche insoliti: basta seguire la propria immaginazione e passione e i libri faranno il resto! È possibile aderire al Maggio dei Libri in ogni momento (entro il termine della campagna), con iniziative che si svolgano tra il 23 aprile e il 31 maggio, da inserire nella banca dati sulla piattaforma dedicata (ilmaggiodeilibri.it/registrazione): è sufficiente registrarsi, richiedere nuove credenziali e compilare i campi della scheda, che anche quest’anno è possibile arricchire inserendo un’immagine o una locandina, in pdf, jpg o jpeg); al termine della procedura, poi, perché non scaricare e condividere con orgoglio il badge “Partecipiamo anche noi al Maggio dei Libri”? Infine, dopo che gli eventi saranno stati convalidati, sarà possibile condividerli sui social network, blog e siti grazie a un link diretto, uno strumento in più per diffonderli, migliorarne la riuscita e farli conoscere (inserendo su Facebook, Twitter e Instagram il tag #MaggiodeiLibri o la menzione @ilmaggiodeilibri su Facebook, @maggiodeilibri su Twitter e @ilmaggiodeilibri su Instagram). Sul sito ufficiale ilmaggiodeilibri.it sono anche disponibili i materiali grafici da scaricare e personalizzare per promuovere i propri appuntamenti: tutti gli organizzatori sono invitati ad adottare l’identità visiva della campagna.

I FILONI TEMATICI
Anche quest’anno il Centro per il libro e la lettura propone 3 filoni tematiciai quali ci si può ispirare per le proprie iniziative: Lettura come libertà; 2018 Anno Europeo del Patrimonio; La lingua come strumento di identità(sul sito della campagna sono disponibili le relative bibliografie divise per fasce d’età). Il primo temarimanda allo sviluppo ed esercizio della libertà individuale, di pensiero critico e quindi di azione, che si affina grazie alla lettura. Ma non solo: libertà è anche saper scegliere cosa, come e dove leggere, avere il coraggio di essere se stessi e affrontare la vita. Nel 2018, inoltre, ricorrono i 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana i cui principi si fondano sulla libertà. Il secondo tema è invece collegato all’Anno europeo del patrimonio culturale.Siamo tutti invitati a pensare e organizzare iniziative nuove, eventi che mirino a coinvolgere soprattutto chi nei diversi settori non si è ancora avvicinato al patrimonio, con un occhio di riguardo per i giovani, i bambini e gli anziani. “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro” è la declinazione italiana di questa festa e il Centro per il libro e la lettura la celebra incrociando le attività del FAI – Fondo Ambiente Italiano attraverso il progetto Missione Paesaggio. Infine, il terzo tema: “Dimmi come parli e ti dirò chi sei” è, ben più che un modo di dire, il senso più autentico della conoscenza di una lingua. Non solo strumento di comunicazione, essa rivela la nostra visione del mondo, il nostro stile di vita, plasma la realtà e ne modifica valori e significati. A un anno dalla morte di Tullio De Mauro, questo filone è insieme un omaggio e un impegno: sottolineare il valore insostituibile della lingua, perché, come egli ebbe più volte a ripetere: “la distruzione del linguaggio è la premessa a ogni futura distruzione”.

“PREMIO BIBLIOTECHE DI ROMA. SCELTE DI CLASSE”
Scelte di classe. Leggere in circoloè il nuovo Premio dei ragazzi, nato dalla fusione di due concorsi molto affermati a Roma e con l’obiettivo di rilanciare a livello nazionale l’impegno a più voci nella promozione e diffusione della lettura. Promosso da Biblioteche di Roma, Centro per il Libro e la Lettura, Associazione Culturale PlaytownRoma, con il patrocinio di SIAE – Società Italiana degli Autori e degli Editori, AIB – Associazione Italiana Biblioteche e la collaborazione della rete delleLibrerie di Roma, questo Premio valorizza e unisce in una comune missione dedicata ai giovanissimi (cinque le fasce d’età dei partecipanti, che vanno dai 3 ai 16 anni) librai, editori, associazioni, scuole e biblioteche. Per la prima volta, l’intera filiera editoriale lavora insieme a un progetto che investe tutta la città e guarda lontano. Nelle trenta biblioteche del Sistema bibliotecario, insieme ai 5 circoli di lettura/classe nelle scuole di Roma, e nelle librerie per un totale di 3000 bambini e ragazzi, sono stati organizzati o sono in corso di realizzazione 1200 laboratori di lettura con le associazioni culturali, che culmineranno il 25 maggio con la premiazione dei libri scelti dai ragazzi, presso l’Auditorium Parco della musica di Roma. Questa tipologia di eventi è precisamente quella che interpreta al meglio lo spirito della campagna nazionale: è, infatti, un modello esemplare di promozione della lettura nelle scuole e di semina dell’editoria di qualità tra ragazzi e docenti. Inoltre, mettere in luce e valorizzare la cooperazione tra tutti i soggetti che operano per la promozione della lettura – dai librai alle associazioni, dalle biblioteche alle scuole, dagli editori agli autori – è fondamentale per riuscire a costruire una rete attiva ed efficace, che è l’obiettivo principale del Maggio dei Libri.

IL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA PER IL MAGGIO DEI LIBRI
Tra le novità più rilevanti di questa edizione del Maggio dei Libri spicca l’adesione del Consiglio Superiore della Magistratura, che proprio in occasione della giornata inaugurale della campagna, il 23 aprile, ha organizzato una mattinata di dibattiti e riflessioni su Educare alla legalità. Letture per i cittadini di domani. Presso la sede stessa del CSM, in Piazza dell’Indipendenza 6 (Roma), dalle 9.45 alle 12.45 si alterneranno interventi e reading sul significato e il valore della legalità, della Costituzione e del rapporto stretto – fin dal nome – fra legge, leggere e vita. Interverranno: Paola Balducci(Presidente della Sesta Commissione del Consiglio Superiore della Magistratura), Romano Montroni (Presidente del Centro per il libro e la lettura), Giovanna Boda (Direttore Generale per lo Studente, l’integrazione e la Partecipazione presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), Giovanni Legnini (Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura), Giuseppe Fanfani e Renato Balduzzi (rispettivamente Presidente della Nona e della Decima Commissione del Consiglio Superiore della Magistratura), Maria Rosaria San Giorgio (Vice Presidente della Sesta Commissione) e Vito Mancuso, insieme a diversi studenti delle scuole medie e superiori di Roma che leggeranno passi scelti dedicati al tema.

UN ASSAGGIO DAL RICCO MENÙ DI INIZIATIVE IN PROGRAMMA…
Come ogni anno, il Centro per il libro e la lettura partecipa al Salone Internazionale del Libro di Torinocon diversi appuntamenti: tra questi, il 10 maggio, il convegno Lettura come Benessere (ore 15, Sala Blu), che racchiude il senso e la missione di campagne nazionali come il Maggio dei Libri, ovvero evidenziare e condividere gli effetti benefici della lettura, nelle sue modalità più diverse, non solo per gli individui ma anche su piano sociale ed economico, di sviluppo e crescita. Ne discuteranno il Presidente del Centro per il libro e la lettura Romano Montroni insieme allo scrittore e docente Fabio Stassi, al sociologo Stefano Laffi, a Maurizia Rebola – Direttore del Circolo dei lettori di Torino –, al filosofo e teologo Vito Mancuso e allo psichiatra Mario Vittorangeli(modera Ernesto Ferrero). Sempre il10 maggio cura, insieme all’Atlante digitale del Novecento letterario, un focus su La letteratura attraverso personaggi indimenticabili (ore 12, Sala Blu), dedicato agli studenti delle scuole superiori. Saranno proprio loro infatti, insieme a Carlo Albarello,Paolo di Paolo, Natascia Tonelli e ad altri ospiti a raccontare i propri eroi narrativi, della letteratura del Novecento o contemporanea, quelli più li hanno affascinati e si sono impressi nella memoria (per presentare il proprio personaggio preferito, scrivere la proposta via email a contributo@anovecento.net). L’11 maggio, invece, protagonista sarà il progetto Toolbox – Invito alla lettura (ore 15.30, Arena Bookstock Village) di Rai Scuola, in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura: una vera e propria “scatola degli attrezzi” per reperire gli strumenti indispensabili alla promozione e alla pratica della lettura, nei contesti più diversi.

Fra le iniziative tradizionalmente parte del Maggio dei Libri, si rinnova la partecipazione alla campagna del Gabinetto Vieusseuxdi Firenze, che dopo gli appuntamenti del progetto triennale Scrittori raccontano scrittori – avviato l’anno scorso e ideato per accompagnare l’avvicinamento ai 200 anni dell’Istituto e coinvolgere gli studenti delle scuole superiori e in generale un pubblico giovane – lancia anche una nuova serie di lezioni: Donne di troppo. In programma tutti i martedì di maggio alle 17.30 nella Sala Ferri a Palazzo Strozzi, il ciclo è dedicato ad alcune scrittrici in particolare che hanno faticato a vivere la propria “stranezza”, “originalità”, “unicità”, perché il mondo chiedeva loro solo di essere conformi alle attese della società. Ecco allora le autrici di oggi che racconteranno le loro “colleghe” di ieri: Susanna Mati (8 maggio, Lou Salomé), Sandra Petrignani (15 maggio, Marguerite Duras), Edgarda Ferri (22 maggio, Etty Hillesum), Elisabetta Rasy (29 maggio, Sylvia Plath).

Un ingresso nuovo, fra le iniziative del Maggio dei Libri, è quello di Torino che legge, un progetto della Città di Torino e del Forum del Libro, in collaborazione con il MIUR e il Centro UNESCO, promosso in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore e che, iniziato il 16, termina appunto il 23 aprile. Fra gli eventi e le iniziative in tutta la città, con il coinvolgimento dei diversi soggetti, pubblici e privati, che ruotano intorno alla filiera del libro, lunedì 23 sono in programma: il seminario Patrimonio, Lettura e Benessere (ore 10, Biblioteca civica Centrale), per mettere in evidenza il ruolo della filiera del libro e della lettura, con Cecilia Cognigni, Luca Dal Pozzolo, Pierluigi Sacco, Maurizio Vivarelli (in collaborazione con il Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Torino); l’Incontro con Helena Janezeck (ore 16, Università degli Studi di Torino), autrice di La ragazza con la Leica(Guanda), dedicato al racconto della vita e del lavoro di Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia; un serie di Letture dal mondo (ore 17, Campus ONU di Torino), organizzata dal Centro per l’UNESCO di Torino e che vedrà i partecipanti, provenienti da tutto il mondo, leggere nella propria lingua madre un testo portato “in valigia” di particolare significato per la loro esperienza di vita (prenotazione obbligatoria: info@centrounesco.to.it); la Proiezione speciale del film documentario di Frederick Wiseman Ex Libris. The New York Public Library (ore 16 e 21, Cinema Romano, in collaborazione con I Wonder Pictures/Unipol Biografilm Collection, distributori per l’Italia), un inedito sguardo dietro le quinte della NYPL, una delle più grandi istituzioni culturali e democratiche del mondo, luogo di accoglienza e d’incontro, di scambio culturale e di apprendimento, con le sue 92 divisioni disseminate fra Manhattan, Bronx e Staten Island.

A Roma, l’auditorium del MAXXI(Museo nazionale delle arti del XXI secolo) ospiterà invece mercoledì 30 maggio, alle ore 17:30, la cerimonia di conferimento del “Premio Italo-tedesco per la traduzione letteraria”. Giunta quest’anno alla sua undicesima edizione, l’iniziativa è promossa dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Incaricato per gli Affari Culturali e i Media della Repubblica Federale di Germania, insieme al MiBACT, in collaborazione con il Goethe-Institut Italia e con il sostegno del Centro per il libro e la lettura. Saranno presenti tra gli altri Giovanna Melandri, presidente della Fondazione MAXXI, l’Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania Susanne Wasum-Rainer, la direttrice generale del Goethe-Institut Italia Gabriele Kreuter-Lenz, il presidente del Centro per il libro Romano Montroni e lo scrittore e critico letterario Ernesto Ferrero, che proporrà una lezione magistrale. Previsti anche gli interventi artistici di Daniela Morozzi (attrice) e Angelika Niescier (sassofonista).

Un ritorno atteso dopo il successo di coinvolgimento della prima edizione l’anno scorso, è quello del Festival della lettura ad alta voce, in collaborazione con la Regione Lazio-Assessorato alla cultura e alle politiche giovanili: il concorso per giovani lettori e, in particolare, per gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori, chiamati a leggere ad alta voce un brano di narrativa davanti a un pubblico. I giovanissimi lettori si stanno preparando su Pinocchio (elementari), L’isola del tesoro (medie) e Il giovane Holden (superiori), leggendo i testi prima in autonomia e poi insieme agli esperti del Laboratorio teatrale integrato Piero Gabrielli, che hanno attivato laboratori di formazione alla lettura espressiva presso le scuole aderenti. Appuntamento il 18 maggio al Castello di Santa Severa per la prova finale: due rappresentanti per classe di ciascuna delle 15 scuole coinvolte si cimenteranno nell’ultima gara, nella magnifica cornice del parco del castello. I premi? Libri naturalmente, sia per i singoli vincitori che per le biblioteche scolastiche di ogni scuola partecipante.

Salpa domani, inoltre, Una Nave di Libri per Barcellona, organizzata da Leggere.tutti in collaborazione con Grimaldi Lines, con partenza da Civitavecchia appunto il 21 aprile e da Porto Torres il 22 aprile e rientro il 24 aprile. Durante questa nona edizione del viaggio, a bordo della nave un ricco programma di reading, spettacoli teatrali, proiezioni e dibattiti con scrittori, attori e registi (Cristina Caboni, Mario Capanna, Claudio Damiani, Renato Ferrari, Roberto Ippolito, Simone Perotti, Irma Kurti, Massimo Lugli, Roberto Riccardi, Vittorio Russo, Fabio Stassi). Giunti a Barcellona, si parteciperà alla Giornata Mondiale del Libro, particolarmente sentita in Catalogna: ogni 23 Aprile, giorno di San Giorgio, infatti, Barcellona si riempie di rose e libri, in una festa con poeti e scrittori che anima l’intera città. È usanza che in questo giorno gli uomini regalino una rosa alle donne e ne siano contraccambiati con un libro.

IL MAGGIO DEI LIBRI CHIAMA A RACCOLTA I BOOK BLOGGER
Nella scorsa edizione della campagna abbiamo coinvolto per la prima volta alcuni book blogger, che hanno partecipato al Maggio dei Libri raccontando – per iscritto sui loro siti o canali social – i propri testi preferitilegati ad uno dei filoni proposti, ricevuti in omaggio dalle case editrici aderenti alla campagna. L’invito è rinnovato anche quest’anno (tutti i dettagli sul sito ufficiale) e le adesioni stanno giungendo numerose, tra nuovi partecipanti e riconferme dall’anno scorso. Sono quindi già all’opera: Elisabetta Cremaschi (Gavroche), Francesca Crescentini (Tegamini), Maria Grazia Dosio (Pagine e colori), Laura Ganzetti (Il tè tostato), Veronica Giuffrè (Il cassetto dei calzini spaiati), Daniela Mionetto(Appunti di una lettrice), Francesca Ottobre (Gli amabili libri), Jessica Pelide (Books and Freckles), Simona Scravaglieri (Letture sconclusionate), Andrea Sirna (Un antidoto contro la solitudine).

PREMI E CONCORSI
Dalla lettura alla scrittura il passo non solo è breve ma è soprattutto l’inizio di un percorso fatto di andirivieni, partenze e ritorni. Con questo spirito, a tutti gli studenti delle scuole superiori in Italia, e di quelle italiane all’estero, il Centro per il libro e la lettura e l’Atlante digitale del ‘900 letterario lanciano la sfida di Scriviamoci! Per il quarto anno consecutivo, il concorso di scrittura invita i giovanissimi a mettere a fuoco aspetti di se stessi e del mondo in cui vivono: per l’edizione 2018 il tema è “Noi e l’Altro” e la scadenza per l’invio degli elaborati è alle porte, proprio il 23 aprile, giorno di inizio del Maggio dei Libri! Un ideale passaggio di testimone fra amore per la scrittura e per la lettura, di buon auspicio per tutti i cittadini di oggi e di domani.

Anche quest’anno, naturalmente, sarà assegnato il Premio Maggio dei Libri 2018, destinato alle iniziative più creative e innovative, selezionate per categoria: Associazioni, Biblioteche, Librerie, Scuole, Carceri/Strutture sanitarie e per anziani), insieme al nuovo concorso destinato alle scuole italiane primarie e secondarie di primo grado sul tema IL MONDO CHE HAI SCOPERTO IN UN LIBRO. Sei a cavallo di un’oca e voli verso il mondo fantastico descritto nella storia che stai leggendo. Prova a disegnare questo mondo dove ti porta la lettura e… non dimenticare di scrivere il titolo del libro! Gli istituti scolastici potranno partecipare con opere grafiche realizzate con tecniche tradizionali che dovranno essere inviate in formato jpg con risoluzione minima di 300dpi, entro e non oltre il 10 giugno 2018all’indirizzo mirna.molli@beniculturali.it. Le 12 migliori saranno inserite nel calendario 2019 del Centro per il libro e la lettura e i primi 3 classificati riceveranno un kit di libri ciascuno.

LA RETE DEL MAGGIO DEI LIBRI
Il Maggio dei Libri è un’iniziativa di Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con l’intervento di Ministero degli Affari Esteri della Cooperazione Internazionale, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Consiglio Superiore della Magistratura, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e con la partecipazione di Regione Lazio e ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani; in collaborazione con Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Associazione Italiana Editori, Associazione Italiana Biblioteche, Associazione Librai Italiani, Società Dante Alighieri, Istituzione Biblioteche di Roma Capitale, Municipio Roma VI, Casa delle Letterature di Roma, Atlante digitale del ‘900 letterario. Media partner: RAI Cultura con i portali di RAI Scuola e RAI Letteratura, RadioLibri.it. Altri partner: Goethe-Institut, Accademia della Crusca, Fondazione Francesco De Sanctis, Salone Internazionale del Libro di Torino, Centro Studi per la Scuola Pubblica, Circolo dei lettori di Torino, Festival della Lettura ad Alta Voce. Progetto di educazione alla lettura espressiva, Festival Pistoia Dialoghi sull’uomo, Napoli Città Libro, Festival degli Scrittori – Premio Gregor von Rezzori, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, FAI – Fondo Ambiente Italiano, Gabinetto Vieusseux, Associazione culturale Play Town Roma – Premio “Scelte di classe”, Associazione Forum del libro, Librerie Coop, Librerie Feltrinelli, Libri nel Giro, Messaggerie, MUBA – Museo dei Bambini, Romics, Unicoop Tirreno, Bottega Finzioni, GeMS – Gruppo editoriale Mauri Spagnol, Università degli Studi di Bolzano.

 

www.ilmaggiodeilibri.it
Facebook @ilmaggiodeilibri
Twitter @maggiodeilibri
Instagram @ilmaggiodeilibri
#MaggiodeiLibri