LAURA MORANTE
BRIVIDI IMMORALI
Racconti e interludi
collana Oceani, pp. 232, euro 17

L’esordio letterario di un’icona del cinema.
Una sorprendente raccolta di racconti lievi e profondi sulla vita e niente altro.
Con le note (musicali), in testa e in coda agli interludi, di Nicola Piovani.

Lโ€™autrice sarร  ospite del Salone del Libro di Torino [domenica 13, ore 16.30, spazio Duecento].

Famiglie, coppie in crisi, omicidi e amici: storie di veritร  taciute che assumono, senza volerlo, le sembianze di una bugia. Tradimenti e paure alimentati da vecchi rancori o da accadimenti fortuiti, fraintendimenti e rimpianti serbati per anni che arrivano improvvisi a scompaginare le carte, a scrivere da capo un inizio o una fine, mandando allโ€™aria ogni morale.
Irregolari e spiazzanti, quasi si muovessero al ritmo di unโ€™improvvisazione jazz, diversissimi eppure legati nel profondo, i Racconti e interludi di Laura Morante si spalancano come finestre spazzate da venti umorali su un mondo di relazioni e affetti, attraversato da una quotidiana violenza, piccola o grande. Ma sopra ogni cosa, su queste donne inquiete, fragili, contradditorie, su questi uomini razionali e infantili, su bambini sognanti e feroci, su cittร  familiari come case di campagna e case di campagna sterminate come continenti da esplorare, veleggia unโ€™esatta, implacabile ironia che, nel disordine degli elementi, scova una bellezza insensata: la melodia disarmonica, imprevedibile e trascinante su cui il destino ci invita a ballare.

Laura Morante inizia la sua carriera da giovanissima, prima nella danza, con la compagnia di Patrizia Cerroni, poi in teatro con Carmelo Bene, al cinema con Giuseppe e Bernardo Bertolucci, Nanni Moretti, Mario Monicelli, Gianni Amelio, Pupi Avati, Peter Del Monte. Nel corso degli anni si cimenta con il cinema italiano e straniero, lavorando con autori di grande prestigio, come Monteiro, Malkovich, Tanner, Vecchiali e Resnais.
Forte di premi e riconoscimenti per la sua carriera di attrice, nel 2012 esce Ciliegine, il suo primo film come regista (Globo dโ€™oro come Regista rivelazione). Nel 2016 firma la sua seconda regia con il film Assolo.
Brividi immorali รจ il suo esordio letterario.