Un esordio che รจ giร  un caso letterario mondiale. In corso di pubblicazione in 30 paesi e un film in preparazione.
Un romanzo gioioso e commovente, un inno allโ€™amicizia femminile, allโ€™incredibile capacitร  della vita di sorprenderci oltre ogni etร  e differenza, alla bellezza e alla potenza sprigionate dal combattere per un bene di tutti.

Rosemary Peterson, ottantasei anni, ha vissuto tutta la sua vita a Brixton, Londra, ma tutto, ora, sta cambiando: la libreria dove lavorava ha chiuso; il negozio di alimentari a conduzione familiare รจ diventato un locale alla moda; e ora il lido, una piscina allโ€™aperto dove ancora amava nuotare ogni giorno, รจ oggetto di interesse di uno speculatore immobiliare. Kate Matthews ha ventโ€™anni, si รจ appena trasferita a Brixton e si sente terribilmente sola. Una volta era una promettente scrittrice, ora racconta storie tuttโ€™altro che indimenticabili sul quotidiano locale. Fin quando le viene assegnato un reportage sulla imminente chiusura del lido. Non ci vorrร  molto perchรฉ Kate focalizzi la sua attenzione su una sola donna: Rosemary.
E non appena Rosemary entra in contatto con Kate, tra le due donne, cosรฌ distanti per etร  ed esperienza, nasce unโ€™amicizia che cambierร  per sempre le loro vite, in nome di una battaglia da vincere.

DAVIDE VAN DE SFROOS
LE PAROLE SOGNATE DAI PESCI
Collana Le Onde, pp. 102, euro 13

Torna in una versione ampliata, conโ€จ un racconto inedito, il libro che ha consacrato il talento letterario di Davide Van De Sfroos.

Alla Pensione Magnolia gli amici di un tempo salutano un ritorno inatteso, che sconvolgeโ€จ la quiete del gruppo con una misteriosa valigia che non puรฒ essere disfatta. La penna, solo apparentemente leggera, del romanziere descrive e immagina la vita del piccolo paese, incastonato fra la montagna e il lago. I suoi abitanti e le loro improbabili avventure assumono la forza e la statura delle grandi epopee degli eroi, tra sigarette e ricordi, parole e liquori, fantasmi e visioni di terre promesse.
Cโ€™รจ chi ha cercato fortuna in America, chi ha combattuto guerre nascosto in una cantina, chi si รจ improvvisato rapinatore guardando una pistola giocattolo, chi รจ finito in manicomio circondato da angeli coi camici bianchi, chi ha aspettato inutilmente lโ€™arrivo di un meccanico che gli riparasse gli ingranaggi di un sogno inceppato…

GIANVITO MARTINO
MARCO PIVATO
USARE IL CERVELLO
Ciรฒ che la scienza puรฒ insegnare alla politica
Collana Le Onde, pp. 176, 16 euro

Un libro che descrive in modo chiaro e accessibile a tutti i segreti dellโ€™organo del nostro corpo che conosciamo meno. Un racconto che rimette le frontiere della mente, lโ€™intelligenza, la memoria, al centro di un dibattito civile e politico.

Cosa sono lโ€™intelligenza, la memoria e le emozioni? Come prendiamo decisioni e ricerchiamo la felicitร ? Oggi possiamo comprendere almeno in parte come il cervello, la nostra scatola delle meraviglie, ci metta in grado di percepire il mondo attraverso i cinque sensi, come ci permetta di rielaborarlo e di tradurlo in azioni concrete e pensieri astratti. Non tutto ci รจ ancora chiaro: ad esempio non abbiamo svelato gli intimi meccanismi che inducono proprio alcune cellule del cervello a โ€œdecidereโ€ di interagire tra di loro per dare origine a un pensiero o a unโ€™azione concreta. Non abbiamo nemmeno compiutamente riempito di significato, dal punto di vista scientifico, termini come intelligenza, coscienza, empatia e sentimento, che pure ci risultano cosรฌ familiari.
Ciononostante il nostro agire รจ il prodotto delle funzioni del cervello, quindi studiare lโ€™uomo che pensa puรฒ aiutarci a capire lโ€™uomo che fa. Per questo descrivere la parte del nostro corpo che conosciamo meno significa parlare non soltanto di scienza ma affrontare la societร , la politica, la cultura, la nostra vita quotidiana.
Questo libro racconta in modo avvincente lโ€™architettura del laboratorio delle idee e le leggi che lo governano: avvicinarsi a questo mistero permette di intuire ciรฒ che puรฒ fare e non puรฒ fare il cervello, prima di immaginare cosa รจ bene che faccia o non faccia.

GIORDANO BRUNO GUERRI
ANTISTORIA DEGLI ITALIANI
Da Romolo a Grillo

Collana I Fari, pp. 800, euro 24

Torna in una nuova edizione ampiamente aggiornata, che arriva a raccontare gli esiti convulsi delle elezioni della primavera 2018, lโ€™irriverente ricostruzione della storia dโ€™Italia e dei personaggi che hanno contribuito a creare il โ€œmito italicoโ€: da Caracalla a Mussolini, da san Francesco a Mazzini, da Romolo a Beppe Grillo.

Dal mito della fondazione di Roma sono passati quasi 3.000 anni, eppure lโ€™identitร  degli italiani appare ancora oggi sfuggente, un carattere in perenne formazione, inquieto, ribelle alle definizioni che pure la storiografia ufficiale ha tentato di dargli.
Nasce cosรฌ lโ€™esigenza di unโ€™Antistoria: non una versione alternativa dei fatti, ma un racconto sincero di chi siamo, da dove veniamo e dove potremmo arrivare, condotto con il rigore dello storico e la penna mordace del cronista. Giordano Bruno Guerri attraversa la grande storia con la trama appassionante di fatti, personaggi e retroscena che le hanno dato forma. Divertendosi, insieme al lettore, a riscoprire episodi apparentemente secondari, eroi sconosciuti e connessioni sorprendenti ma decisive per le sorti della nostra penisola.
Il quadro che si compone รจ il ritratto di un popolo folle e geniale, abituato a dialogare con la Chiesa e a corteggiare il paradosso, capace di unire lโ€™ereditร  romana al meticciato barbaro, la luce del Rinascimento al buio delle guerre civili, la questione morale agli scandali e alla corruzione diffusa. Soprattutto gli italiani, โ€œcalpesti e derisiโ€, hanno imparato la virtรน della resilienza: come il giunco del Purgatorio dantesco, si piegano per non spezzarsi, e passata lโ€™onda sono ancora saldi al proprio posto.