Dal 2003 al 2013 abbiamo vissuto un decennio pieno di avventure, sfide, rischi: nell’aprile del 2004 cambiammo editore e dalla Ixo Publishing fummo accolti – tutti insieme, è bene ricordarlo – dalla Quadratum di Lapo Niccolini, che ci ha permesso di essere sempre liberi e indipendenti” ricorda Michele Lupi, direttore responsabile di Rolling dal primo numero nel 2003, con una parentesi di direzione di GQ in Condé Nast dal 2006 al 2011.

“Il successo, per Rolling Stone Italia, arrivò immediato” – aggiunge Lupi –  “dopo le 5 cover del primo numero nel 2003, il secondo sfondò le edicole e i confini nazionali grazie all’idea di mettere in copertina Valentino Rossi vestito da Elvis Presley: era il chiaro segnale che Rolling Stone aveva in mente di allargare gli orizzonti e che il rock & roll non riguardava solo i musicisti ma anche lo stile, l’imprenditoria, lo sport, il cinema, l’arte, la politica e la moda”.

Il mensile ribelle di Editrice Quadratum, per spegnere insieme ai suoi lettori le sue prime dieci candeline, arriva in edicola con un numero davvero speciale, un vero e proprio best of che raccoglie il meglio di tutte le avventure rollingstoniane. Il numero che celebra il decennale di Rolling Stone Italia, in edicola dal 29 ottobre, rivive insieme ai suoi lettori – anno per anno – gli episodi più gustosi, le interviste più incredibili, gli scoop, i reportage, le operazioni speciali, le frasi più rock’n’roll che hanno caratterizzato non solo le trasformazioni del mensile, ma anche le mutazioni sociali, musicali e politiche.

“Abbiamo voluto lasciare tutti gli articoli nella forma originale, anche per quanto riguarda la parte grafica, ripubblicando tutti i servizi esattamente com’erano, per poter ripercorrere l’evoluzione del giornale anche da un punto di vista squisitamente visivo e per rendersi conto delle tante rivoluzioni della struttura di Rolling Stone” commenta Michele Lupi.

Sid Vicious, Steve Jobs, Kurt Kobain, Beppe Grillo, Coldplay, The Clash, Bob Dylan, David Bowie, Freddie Mercury, John Belushi, Patti Smith, Jovanotti sono – tra gli altri –  “i ribelli che hanno fatto la storia”, strillati dalla cover del numero speciale da collezione, che rende onore anche agli oltre 600 collaboratori che in questi 10 anni hanno scritto la storia del mensile italiano più rock’n’roll. In chiusura i 50 album più importanti dei 10 anni di Rolling Stone Italia, con gustosissime sotto-classifiche: Sempreverdi (30 amate carampane che hanno fatto un bel disco nel decennio), Soul Brothers & Soul Sisters (15 album che hanno tenuto accesa la torcia del Black Power), Scaffale metà prezzo (25 dischi belli, ma incompresi), Italians a gogo (30 tra i moltissimi dischi italiani ascoltati in redazione negli ultimi 10 anni), Dj culture (tutto quel che ci ha fatto ballare) e Lo straniero, una selezione tra le divertentissime recensioni di musica italiana scritte in inglese dal vicedirettore di RS Usa, Joe Levy.

Anche il fondatore di Rolling Stone USA, Jann S. Wenner, si unisce ai festeggiamenti dalle pagine della collector’s issue: “Per 10 anni Rolling Stone Italia è stato all’avanguardia in fatto di stile e design. Ogni mese aspettiamo con trepidazione il suo originale mix di cultura, politica, moda e musica! Cento di questi giorni, felice decimo anniversario”.

Ai lettori di Rolling Stone, in occasione del suo decimo anniversario, viene offerta una speciale opportunità: con la copia del nuovo numero del mensile sarà possibile acquistare un volume davvero straordinario del prestigioso catalogo Panini 9L, “Il quinto Beatle. La storia mai raccontata di Brian Epstein, l’uomo che ha creato il fenomeno dei Beatles”. Grazie alla collaborazione tra Panini Comics e Rolling Stone Italia, Il Quinto Beatle* sarà disponibile in tutte le edicole a novembre, un grande evento a fumetti: l’attesa graphic novel, da cui verrà tratto presto anche un film, sarà disponibile al prezzo speciale di 6,40 euro.

A supporto del lancio dei 10 anni di Rolling Stone Italia – una clip virale, ROCKER VS DJ, sul web a partire dal 29 ottobre, in anteprima su rollingstonemagazine.it: il video racconta l’ascesa inarrestabile del fenomeno dei dj nel mondo, che realizza numeri impressionanti di audience, quasi degni delle rockstar di un tempo. I dj sostituiscono le chitarre elettriche con i loro suoni sintetici, ma il rock non sta certo a guardare: il rock’n’roll è pronto a lanciare il suo anatema. La regia è di Federico Brugia, agenzia creativa DLV BBDO, direzione creativa esecutiva di Stefania Siani e Federico Pepe, casa di produzione Filmmaster Productions. ***

* PANINI COMICS presenta:  IL QUINTO BEATLE

Di Vivek J. Tiwary, disegni di Andrew C. Robinson e Kyle Baker
Un libro dedicata a Brian Epstein, il manager musicale dietro il fenomeno dei Beatles

I primi anni dei Beatles visti attraverso gli occhi del geniale Brian Epstein, imprenditore, ma soprattutto amico dei Fab Four. La sua parabola umana, tragica ed entusiasmante, viene ricostruita scrupolosamente dal talentuoso Vivek J. Tiwary, sceneggiatore e produttore cinematografico e televisivo, e resa tangibile dagli splendidi disegni di Andrew C. Robinson con la collaborazione di Kyle Baker.

Il lettore potrà seguire il quartetto di Liverpool da quando era ancora uno dei tanti gruppi sconosciuti che si esibiscono nelle cantine fino alla consacrazione con Sergeant Pepper’s Lonely Hearts Club Band, il disco che rappresenta uno spartiacque nella storia della musica rock e che consacrerà i Beatles a livello mondiale. Ma Il Quinto Beatle è anche e soprattutto la storia di un visionario, Brian Epstein, l’uomo che guidò con le sue intuizioni verso il successo internazionale i baronetti di Liverpool. Una vita fatta di trionfi e di drammi, di ambizioni e di paure (Epstein nascose con tormento la propria omosessualità al mondo), di amicizia e di solitudine, di eccessi e di cadute, fino al prematuro epilogo. Una storia piena di sogni e di musica, la più grande musica di tutti i tempi. Il libro sarà edito anche in una versione deluxe cartonata, in grande formato e con materiale extra. L’edizione deluxe sarà sugli scaffali di tutte le librerie italiane alla fine di novembre. Per presentare Il Quinto Beatle ai lettori e alla stampa del nostro paese, Vivek J. Tiwary sarà in Italia, ospite di Panini Comics, in occasione di Lucca Comics and Games, la manifestazione che si svolgerà nel cuore della città toscana dal 31 Ottobre al 3 Novembre. Un’opportunità da non perdere per incontrare l’autore e conoscere tutti i “dietro le quinte” dell’opera.
“Se c’è mai stato un quinto Beatle, è stato di certo Brian”, ha dichiarato nel 1999 Paul McCartney. Adesso un libro a fumetti dalle qualità eccezionali ricostruisce l’avventura umana di un personaggio unico, l’uomo che ha creato la leggenda dei Beatles.
Un grande evento a fumetti che va ad arricchire il prestigioso catalogo Panini 9L e che verrà presentato nel nostro paese in partnership con Rolling Stone Italia per festeggiare il decennale della rivista.

*** ROCKER VS DJ

AGENCY: DLV BBDO, Milan, Italy
EXECUTIVE CREATIVE DIRECTORS: Stefania Siani, Federico Pepe
COPYWRITER: Matteo Maggiore
ART DIRECTOR: Valerio Mangiafico
PRODUCTION COMPANY: Filmmaster Productions, Milan, Italy
DIRECTOR: Federico Brugia
D.O.P: Paolo Caimi
PRODUCER: Anna Sica
EXECUTIVE PRODUCER: Lorenzo Cefis
COSTUMES: Roberto Chiocchi
SET DESIGNER: Susie Mancini
EDITOR: Marco Bonini
COLORIST: Adriano Maestroni @Band
POST PRODUZIONE VIDEO AND EFFECTS: Band
MUSIC: KISK & FRANCESCO ZANI – ROLLING DJ’S (Original Mix) / Courtesy of Apparel Music Ltd

CREDITS
Federico Brugia nasce a Milano nel 1967. Formatosi al DAMS di Bologna, fin dal 1986 affianca allo studio le prime esperienze professionali nella regia di opere audio-visive, spaziando dalla moda alla musica. Dal 1991 ad oggi realizza video musicali e spot, vincitori di numerosi premi in Italia e all’estero. In particolare, lo spot per “BMW” (serie 3) impone il nome di Brugia sulla scena dell’advertising internazionale,  portandolo a dirigere numerose produzioni in Italia e all’estero.  Alcuni dei suoi spot entrano a far parte della Fondazione Permanente Audiovisivi del museo Reina Sophia di Madrid. Tra i progetti più importanti, i film per “Damiani”, “Audi”, “Dolce & Gabbana”. Ha lavorato con importanti testimonial, quali Elton John, Malika Ayane, Luciano Pavarotti ecc. Per quasi dieci anni (2002-2012) è partner e regista in esclusiva di una delle case di produzione più importanti in Italia, che fonda insieme ad altri tre soci. Nel 2008 pubblica il primo dei suoi due libri fotografici, edito da Damiani e intitolato semplicemente 51, nel 2009 il secondo, 365. A novembre del 2012 Federico Brugia firma un esclusiva mondiale con la cdp Filmmaster Productions. Tutti i rumori del mare è il suo primo lungometraggio.
LINK PER IL VIDEO “ROCKER VS DJ”