MEETINGS ON ARCHITECTURE 08:
THE FREESPACE OF HERITAGE IN A MODERN AGE

Sabato 10 novembre, Teatro alle Tese, ore 14.30
Ingresso con biglietto della 16. Mostra Internazionale di Architettura

Per celebrare l’Anno europeo del patrimonio culturale, questa conferenza discuterà il ruolo del Patrimonio all’interno del concetto di FREESPACE.
Interverranno Paolo Baratta, Shelley McNamara, Ricky Burdett, Fasil Giorghis, Elizabeth Hatz, Andra Matin, Abha Narain Lambah, Salvatore Settis, Cino Zucchi.

«Il Meeting – spiega il Presidente della Biennale Paolo Baratta – mira a riflettere sull’heritage come potenziale elemento costitutivo e qualificante dello spazio urbano e sui vari modi in cui contribuisce o può contribuire a creare Freespace, spazio libero e gratuito.
Vari Paesi e varie realtà urbane hanno seguito orientamenti diversi e hanno utilizzato in modo diverso l’opportunità offerta dall’heritage per l’impostazione e la programmazione degli sviluppi dello spazio abitato.
Nelle diverse realtà la stessa espressione di heritage può indicare cose affini ma diverse. La parola “heritage”, così come l’espressione “free space”, ha traduzioni e interpretazioni diverse nelle diverse lingue e culture.
Diverso può quindi anche essere il complesso degli apparati normativi e gli stessi termini usati nelle leggi, nelle regole e dalle “opinioni pubbliche”.
Heritage può essere un frammento, uno spazio, uno spazio urbano vivo, uno spazio naturale, una rovina, un quartiere industriale, eccetera, eccetera. Ciascuna di queste realtà può essere considerata un riferimento per l’identificazione e la valorizzazione dello spazio vissuto e abitato.
Il 2018 è stato dichiarato dall’Unione Europea l’anno dell’Heritage. La Mostra Internazionale di Architettura si presenta come un utile momento per analizzare progetti che già si sono posti la questione dell’heritage come fattore orientante le scelte urbanistiche e architettoniche.»

Meetings on Architecture è un programma di incontri che si svolgono durante la 16. Mostra Internazionale di Architettura fino al 25 novembre 2018. Il programma, curato da Yvonne Farrell e Shelley McNamara, esplora tutti gli aspetti del Manifesto FREESPACE.
Meetings on Architecture è un’occasione per articolare le diverse interpretazioni del Manifesto e per costituire un luogo di ascolto delle molteplici voci presenti in Mostra, quelle già affermate e quelle emergenti. I titoli degli incontri, ispirati dai contenuti del Manifesto FREESPACE, hanno l’ambizione di coinvolgere il pubblico in discussioni animate e provocatorie su argomenti essenziali del nostro tempo.

L’obiettivo dell’Anno europeo del patrimonio culturale è quello di incoraggiare il maggior numero di persone a scoprire e lasciarsi coinvolgere dal patrimonio culturale dell’Europa e rafforzare il senso di appartenenza a un comune spazio europeo. L’Anno vede svolgersi una serie di iniziative e di manifestazioni in tutta Europa per consentire ai cittadini di avvicinarsi e conoscere più a fondo il loro patrimonio culturale.