Da oggi, venerdΓ¬ 16 novembre, Γ¨ disponibile su YouTube il video diβ€œNATURALE”, terzo singolo deiSECONDAMAREA, estratto dall’album di inediti β€œSLOW”, visibile al seguente link:www.youtube.com/watch?v=MsNfrSG9pLI .

Il videoclip di β€œNATURALE”, interamente girato all’Isola del Giglio, Γ¨ un inno al selvatico, agli elementi atmosferici, alla natura nuda, primordiale ed essenziale. Le immagini ritraggono una ricerca misteriosa nell’ambiente incontaminato dove Ilaria raccoglie fiori, ricci, cortecce e quarzi che diventano un puzzle da ricomporre. Il video, diretto dal regista Alessio Mida, spiega come tutto ciΓ² di cui abbiamo bisogno si trovi di fronte ai nostri occhi, concesso dalla natura, e che tutti questi elementi non sono altro che una chiave d’accesso a una vita da vivere piΓΉ lentamente e al naturale.

Β«Cerchiamo di avere il minor impatto possibile sull’ambiente, ci adoperiamo perchΓ© le cose che ci circondano rimangano il piΓΉ possibile uguali a se stesse. Non agiamo sulla natura, piuttosto ci facciamo agire – raccontano i Secondamarea – Questo non significa evitare la modernitΓ , ma viverla in maniera critica, consapevoli del fatto che le risorse del pianeta sono a termine e che il tempo e la bellezza sono gli unici tesori che possediamo. Abbiamo bisogno di luoghi franchi, incolti, selvatici, in cui l’uomo possa ritrovare la sua vera essenza. E abbiamo bisogno di tempo, qualitativamente parlandoΒ».

Dopo β€œPetrolio” e β€œVia dell’orto”, β€œNaturale” Γ¨ il terzo singolo estratto dall’album di inediti β€œSlow”, prodotto da Paolo Iafelice(che ha collaborato negli anni con Fabrizio De AndrΓ©, Ligabue, Vinicio Capossela, Fiorella Mannoia e tanti altri) e pubblicato da RadiciMusic Records. L’album contiene 12 brani inediti dal taglio pop-folk scritti dagli stessi Secondamarea che esplorano i temi della natura, del clima, dell’acqua, dei boschi e degli effetti che questi hanno sull’uomo e sulla sua capacitΓ  di osservare il mondo.

I Secondamarea sono Ilaria Becchino, classe 1982, e Andrea Biscaro, classe 1979, ed entrambi risiedono all’Isola del Giglio (GR) da oltre 12 anni. Attivi sulla scena musicale indipendente dal 2005, hanno riscosso da subito consensi e riconoscimenti sia in Italia che all’estero. Hanno vinto numerosi premi tra i quali: Premio Ciampi, Premio De AndrΓ©, Premio Bindi, Biella Festival, Festival Internazionale di Monaco di Baviera ePremio Bianca d’Aponte. Nel 2007 esce β€œChimera”, disco nato dai versi del poetaDino Campana e utilizzato in diffusione sonora a Palazzo Vecchio per tutta la durata della mostra di Antonio Possenti dedicata al poeta. Sempre dello stesso anno Γ¨ l’album-libro “Canzoni a carburo“, realizzato con la partecipazione di Gabriele Mirabassi al clarinetto e registrato e prodotto dalla Radio Svizzera Italiana, pubblicato nel 2009 con Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri e, infine, rieditato nel 2016 da RadiciMusic Records in edizione deluxe. Alda Merini ne ha scritto la prefazione. Nel 2008 esce il libro-cd “Giraluna e altre storie” in cui 7 favole originali vengono raccontate e musicate dagli stessi Secondamarea. Nel 2013 pubblicano l’album-libro illustrato β€œBallate della notte scura”, scritto su testi di Tiziano Sclavi, celebre autore e creatore del fumetto Dylan Dog. In seguito, nello stesso anno, esce β€œGli anni del mare e della rabbia”, riedizione dell’album β€œBallate della notte scura” contenente quattro inediti suonati insieme ad Antonio Marangolo (storico collaboratore di Paolo Conte, Francesco Guccini e Vinicio Capossela), uscita in esclusiva con XL-Repubblica in tutte le edicole. Ad aprile 2018 esce β€œSlow”, album di inediti pubblicato da RadiciMusic Records /Artist First, in cui i Secondamarea celebrano la natura e il ritmo del vivere naturale.

www.facebook.com/Secondamarea
www.instagram.com/secondamarea/
www.youtube.com/channel/UCjdIqX246ztuX2R5E9Dp-oA