Matteo. Mi sono innamorato di una donna. O meglio, mi sono โ€˜mbriacato di una di una donna. Per tre mesi. Cioรจ per tre anni. Ero divorziato. E per bene. Poi le hanno dato un colpo in testa, e mi hanno detto che era morta a casa. Me la sono ritrovata a letto a casa che ronfava, non ricordava piรน niente e ronfava. Cosรฌ ho deciso di sparigliare i miei parenti. E ha vinto un altro premier. Premier di un grande Stato. Cosรฌ abbiamo fatto lโ€™amore per tre anni, per tre anni interi, e mi sono innamorato di lei. Ho tre figli e ancora la amo ๐ŸŒน. Questa rosa รจ per lei, mandategliela se la vedete, perchรฉ รจ la donna piรน bella del mondo, e con me era felice ๐ŸŒน. Che dire, la sentirรฒ ronfare, nel sonno, beata, cosรฌ come era con me. La adoro, la adoro ancora, scrivetemi se vi va, vi ascolto. Lettera dโ€™amore ๐Ÿ’Œ numero duemila, la mia lettera dโ€™amore ๐Ÿ’Œ. Ti adoro.

Matteo