Al via la penultima settimana diContemporaneamente Roma 2018, la manifestazione dedicata alla produzione culturale contemporanea che terminerà il prossimo 21 dicembre, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE e con i principali enti e istituzioni culturali della città. Le attività di comunicazione sono realizzate con il supporto di Zètema Progetto Cultura.

 

Dal 7 al 13 dicembre, in programma tanti appuntamentidedicati ai nuovi linguaggi artistici del contemporaneo: installazioni, arte, fotografia, libri, teatro, musica e danza. Alle proposte delle istituzioni cittadine si affianca il cartellone di eventi dell’Avviso Pubblico di Roma Capitale.

 

Il programma completo e gli aggiornamenti su tutte le manifestazioni sono consultabili sul sitowww.contemporaneamenteroma.it e sull’account social @CulturaaRoma su Facebook, Twitter e Instagram o telefonando al call center 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19). L’hashtag ufficiale della rassegna è#contemporaneamenteroma.

 

Al via dal 7 al 15 dicembre al Macro Asilo la 2^ edizione di Fotonica, festival gratuito di Audio Visual Digital Art, a cura di Flyer srl, che indaga le forme d’arte legate all’elemento luce nel contesto contemporaneo, mostrando al pubblico nuovi linguaggi e nuove forme di arte contemporanea. Accanto alle performance audio video e alleinstallazioni audio video, ci saranno anche live set di musica elettronica,  lectures, workshop e laboratori per bambini. Tutti i giorni dalle 10 alle 20 saranno attivi i videomapping, una mostra di NetArt e le installazioni di audio video e luci. In programmavenerdì 7 dicembre dalle 16 alle 21 workshop e lecture; dalle 22 alle 23 l’AV Performance “O.V.V. Optically Violent Variable” di Glowing Bulbs [Ungheria] e dalle 23 alle 02 il Live Set / DJ “Alterazioni Glitch (Audio)” di nnrflw [Italia] e il VJ Sets “Alterazioni Glitch (Video)” di Micheal Jauntai [Stati Uniti]. Sabato 8 dicembre dalle 16 alle 20 Workshop 4 Kids “Animating your star” di Ilias Chatzichristodoulou [Grecia]; dalle 16 alle 21 in programma le lectures Patchlab Festival di Elwira Wojtunik, Popesz Csaba Lang [Polonia]; RGB Light Festival di Diego Labonia [Italia];Dolore. Il Limite dell’Intelligenza artificiale di HER she Loves San Lorenzo. Dalle 22 alle 23 AV Performance Go Back to Hiding in the Shadows di Pandelis Diamantides [Grecia]. Domenica 9 dicembre dalle 16 alle 20workshop 4 Kids Animating your star di Ilias Chatzichristodoulou [Grecia] (https://fotonicafestival.com).

 

Nelle location del Mattatoio e della Città dell’Altra Economia dal 7 dicembre al 6 gennaio si svolgerà Emerging Talents, il festival di fotografia indipendente, a cura dell’Associazione Culturale PhotoTales. Sedici le mostre in calendario e venti gli autori selezionati provenienti da ogni parte del mondo, per sottolineare che la fotografia è strumento capace di leggere e interpretare attivamente la complessità della società contemporanea. Tra i primi appuntamenti si segnalano:venerdì 7 dicembre dalle 18 alle 21 al Mattatoio l’opening e le visite guidate con gli artisti Kensuke Koike, Terje Abusdal, Christina Werner, Lucile Boiron (ingresso gratuito). Sabato 8 dicembre, nella sala convegni della Città dell’Altra Economia, dalle 10.30 alle 13.30, le letture portfolio con Carine Dolek, Federico Gonzalez, Helena Velez Olabarria, Bethany Kane, Niccolò Fano, Salvatore Vitale, Chiara Capodici, Gabriele Agostini. Alle 11.30 la Presentazione ET 2018 e la premiazione #interferenzeHPcon Sarah Carlet e Arianna Catania, in collaborazione con HuffingtonPost Italia e Colorate. A seguire Testaccio Experience: attraversamento fotografico archeologico, urbano e sotterraneo con l’Associazione Culturale CCPAS per il Museo diffuso del rione Testaccio, Around The Walk e il Mercato di Testaccio (su prenotazione). Alle 12 la tavola rotonda L’immagine in movimento: quando il video incontra la fotografia, con Marcello Brecciaroli, Luca Ferrari, Valeria De Bernardinis, Giorgio Bianchi, Francesca Nava, Alessandro Spinnato, modera Sara Giudice. Dalle 15 alle 20 al Mattatoio visite guidate con gli artisti: Vasantha Yogananthan con Chiara Capodici; Maya Rochat; Marina Caneve; Poline Harbali; Alice Quaresma con Federico Gonzalez; Gaia Adducchio; Dario Bosio; Monica Alcazar Duarte.Domenica 9 dicembre, nella sala convegni della Città dell’Altra Economia, dalle 11 alle 13 si terranno il Laboratorio di camera obscura per bambini, ilLaboratorio di legatoria per adulti e il  Laboratorio di legatoria per bambini (i tre laboratori sono su prenotazione); dalle 11 alle 11.45l’incontro Raccontare le migrazioni con Alessandro Penso, Annalisa Camilli e Giuseppe De Mola; dalle 12 alle 13 l’incontro Mappando Testaccio a cura di Marmorata169 con raccolta foto album di famiglia degli abitanti di Testaccio, con Lorenzo Pallini. Info e dettagli: http://www.emergingtalents.it

 

Dal 7 al 9 dicembre ecco la 3^ edizione di RGB Light Experience – Roma Glocal Brightness, il primo festival urbano di light art, ideato e realizzato dalla società Luci Ombre srl. Il festival si svolgerà nel territorio del Municipio V, tra il Pigneto, l’Acquedotto Alessandrino di Parco Sangalli e piazza Malatesta. Per tre giorni, dal tramonto a notte fonda, la città prenderà una luce nuova grazie alle 11 opere site specific di light art, urban light e video mapping, proposte dagli artisti: Near Deathdi Diego Labonia (parco Giordano Sangalli); Altalene di Federico Baruzzi VAJ (Largo Bartolomeo Perestrello); 1-11,5 Hz di Kai van der Puij (via della Marranella, 39);No.79 di Robert Sochacki (via Lodovico Pavoni, 79); Leuchtkraftdi Tonoptik (via dell’Acquedotto Alessandrino 101-103); I am youdi VJ ALIS (parcheggio tra via Lodovico Pavoni e via del Pigneto); Itertime di VJ Janus (itinerante); Rotor di Volna (Centro Culturale Spazio Impero via di Acqua Bullicante, 133);Ctrl+alt +esc di Willem Mertens (piazza Niccolò Copernico); 0.4 di Yasuhiro Chida (Centro Culturale Spazio Impero, via di Acqua Bullicante, 133); Myrkviðr di Yasuhiro Chida (garage sottostante Largo pedonale tra via Gabrino Fondulo e via del Pigneto). Con il video mapping I am you di VJ ALIS si potrà immaginare un ipotetico futuro;  sospesa e ipnotica appare No.79, l’opera interattiva del polacco Robert Sochacki. Sorprendente l’installazione Myrkviðr dell’artista asiatico Yasuhiro Chida, mentre si potrà interagire con l’operaLeuchtkraft del duo russo Tonoptik. L’italiana Vj Janus si esibirà in una performance itinerante Itertime, utilizzando una maschera tecnologica con la quale riprenderà il presente, trasformandolo in passato e viceversa; con Near Death, un ambiente multisensoriale, Diego Labonia cercherà di decostruire l’immaginario della morte. Il light designer italiano Federico Baruzzi VAJ con Altalene colmerà di luce uno spazio abbandonato. Affascinante anche l’installazione luminosa Rotor del collettivo russo Volna che consentirà ai visitatori di perdersi nel tempo e nello spazio. Con l’opera d’arte cinetica 1-11,5 Hz, l’architetto finlandese Kai van der Puij presenterà uno studio futuristico sulla creazione di spazio e forma spostando la luce. Infine, l’operaCtrl + alt + esc  dell’artista belga Willem Mertens, una riflessione sul rapporto tra l’uomo e lo spazio in cui vive. Nell’ambito del festival verranno proposti anche incontri e workshop sulle più recenti tecnologie digitali legate alla cultura della luce, e laboratori per bambini. Inaugurazione venerdì 7 dicembre alle 18 con l’accensione delle diverse installazioni artistiche. Info:www.rgblightfest.com

 

Fino al 9 dicembre al nuovo centro congressi La Nuvolaall’Eur, prosegue la 17^ edizione di Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria a cura di Aie – Associazione italiana editori. Dedicata esclusivamente all’editoria indipendente, la fiera presenta circa 550 editori, provenienti da tutta Italia, che presenteranno al pubblico le novità ed il proprio catalogo. In programma oltre 650 eventi durante i quali i visitatori potranno incontrare gli autori, assistere a reading e ascoltare dibattiti sulle tematiche di settore. Tra gli appuntamenti si segnalano venerdì 7 dicembre alle 18.30l’incontro La realtà ha ancora un senso? Come i media stanno trasformando le nostre vite.Presentazione del libro “Il tramonto della realtà” di Vanni Codeluppi. Intervengono l’autore, Domenico De Masi e Antonio Gnoli. A cura di Carocci Editore. Un’occasione per riflettere sul ruolo sempre più invasivo dei media e sul processo di progressiva fusione tra media e corpo umano. Sabato 8 dicembre alle 15.15, l’incontro Marielle Franco: presente, in collaborazione con In Difesa Di e StradeLab, dedicato all’attivista brasiliana uccisa lo scorso marzo in un attentato, a soli 18 mesi dalla sua elezione al Consiglio comunale di Rio de Janeiro. Intervengono Michela Murgia, Monica Tereza Benicio e Fernanda Chaves. Domenica 9 dicembre alle 15.30presentazione del libro Tutte le ragazze avanti! 10 modi di essere femminista di autori vari e curato da Giusi Marchetta. Intervengono la curatrice, Giulia Blasi, Giulia Gianni e Claudia Martini. Il libro è una lettera aperta a chi vuole confrontarsi con la parità di genere, i diritti umani, il mondo del lavoro e quello delle relazioni. Nell’ambito della fiera, inoltre, grande attenzione è dedicata anche all’arte della fotografia, con uno spazio apposito, l’Arena The Photo/Book Cloud, a cura di Arianna Rinaldo e Chiara Capodici, dove si susseguiranno incontri con fotografi, presentazioni di festival internazionali. La fiera è aperta tutti i giorni ore 10-20. Info:www.plpl.it

 

Venerdì 7 e sabato 8 dicembre alle 17.30 all’esterno del Mercato Primavalle II, in via Pasquale II 24/32 a Primavalle, appuntamento da non perdere con il teatro itinerante del progettoShakespeare al Mercato a cura di ASAPQ – Teatro dell’Orologio. Ad essere portato in scena site specific, ad ingresso gratuito, è l’opera Il Mercante di Venezia, rappresentata da 12 attori, tutti under25, formati all’interno della Scuola del Teatro dell’Orologio. Il progetto dello spettacolo, ideato da Fabio Morgan, è realizzato per la Compagnia del Teatro dell’Orologio da Leonardo Ferrari Carissimi che traduce, adatta e dirige l’allestimento. Info e prenotazioni:lacittaideale171@gmail.com

 

Al Teatro del Lido di Ostiasabato 8 dicembre alle 21 andrà in scena lo spettacolo Senza parlare, da un’idea del Centro Benedetta D’Intino di Milano, drammaturgia e regia Lisa Moras, con Marco S. Bellocchio e Caterina Bernardi. Lo spettacolo racconta la persona dietro alla disabilità, i sogni, i desideri e la vita di un’adolescente, che ha voglia di crescere, di esprimersi, ma ha difficoltà comunicative con chi adulto lo è già (www.teatriincomune.roma.it/teatro-del-lido-di-ostia).

 

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo, venerdì 7 dicembre alle 21 si svolgerà l’ultima replica dello spettacolo di danzaSCARPA\\Shoe.RUN, con la coreografia di Macia Del Prete. Ritmata partitura coreografica che gioca con la contrapposizione tra controllo e abbandono alla compulsione dell’acquisto. Un elogio della scarpa, che riveste e protegge il piede, come medium tra società ed individuo. Oggetto di culto del nostro tempo, essa è appartenenza e status symbol. Veicolo comunicativo dell’emotività più intima tanto quanto della leggerezza dello spirito (www.teatriincomune.roma.it/teatro-biblioteca-quarticciolo).

 

Nell’ambito della rassegnaOscillazioni – Teatri di Vetro, a cura dell’Associazione Culturale Il Triangolo Scaleno, che include la realizzazione di laboratori, stage, incontri, tempi e luoghi di ricerca, indagine e trasmissione della cultura della scena contemporanea in un’ottica teorico-pratica, giovedì 13 dicembre al Teatro India dalle 19(previste 3 repliche, prenotazione obbligatoria) il performer Salvo Lombardo e il suo gruppo Chiasma presenterannoOpacity#2, in cui lo spettatore sarà invitato ad una visione multipla. Alle 20 invece la compagnia teatrale Fanny&Alexander porterà in scena il recital I libri di Oz. Un viaggio ideale nello spirito del ciclo dei 14 libri di Oz di Frank Baum, passando da un romanzo all’altro come se fossero i capitoli di un’unica grande storia (https://teatridivetro.it).

 

Oltre ad ospitare il festivalFotonica, durante la settimana il Macro Asilo di via Nizza presenterà tante altre proposte, tutte ad ingresso gratuito. Tra queste segnaliamo venerdì 7 dicembre alle 18 la lectio magistralis di Massimo Donà dal titolo Di un’ingannevole bellezza esabato 8 dicembre alle 18 la lectio magistralis di Peter Weibel, Il museo come assemblea. Domenica 9 dicembre dalle 10 alle 20 è previsto il convegnoABSTRACTA – da Balla alla Street Art. Un secolo di astrattismo italiano, a cura di Raffaella Bozzini, Giancarlo Carpi, Giuseppe Stagnitta. Sempre domenica alle 11 Saul Newman svolgerà la lectio magistralis dal titolo Post anarchismo e teoria dell’arte. Nel pomeriggio alle 17 in programma tre appuntamenti: nella Project Room la performance di Roberto Vignoli Orlando Virginia e me. Una reinterpretazione dell’“Orlando” di Virginia Woolf, per sottolinearne l’attualità del testo, in grado di disarmare le discriminazioni di genere e trans-genere; nell’Auditorium la presentazione del libro Dove mi trovo di Jhumpa Lahiri (Guanda, 2018), nell’ambito della rassegna “Macroletture” a cura di Maria Ida Gaeta; nella Sala Lettura la presentazione del libro Arte transgenica. La vita è il medium di Mario Savini (Pisa University Press, 2018). Martedì 11 e mercoledì 12 dicembre alle 11 si discuterà su Gli spazi autogestiti #1. Luoghi di soggettivazione politica, sociale e culturale, con la partecipazione di: MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_città meticcia (Roma) Giorgio de Finis; MACAO (Milano) Emanuele Braga; S.a.L.E. Docks (Venezia) Marco Baravalle; TMO Teatro Mediterraneo Occupato (Palermo) Claudia Borgia, Vittorio Pitrelli; L’asilo – Ex Asilo Filangieri (Napoli) Cesare Di Transio; Cavallerizza Reale (Torino) Ilaria Viale, Guido Lovisolo, Turi Rapisarda. Coordina Massimo Mazzone – Escuela Moderna/Ateneo Libertario. Ancora martedì 11 dicembre alle 17 in programma la lectio magistralis di Laura Palmieri dal titolo Il contributo della donna al museo sbagliato. Alle 18 Cesare Pietroiusti e Andrea Lanini presenteranno il laboratorio aperto a tutti dal titoloMorte e trasformazione nella letteratura e nell’arte dionisiaca dedicato alle simbologie del mito di Dioniso, in preparazione di una performance ispirata a “Le Baccanti” di Euripide. Mercoledì 12 dicembre alle 18 Luca Vitone terrà la lectio magistralis Muoversi al vento. Giovedì 13 dicembre dalle 17 alle 20 si svolgerà l’incontro Notturno romano a cura di Flow, con la partecipazione di Giancarlo Castelli, Gigliola Cultrera, Francesca Del Bello, Sarah Gainsforth, Silvio Paone, Franco Purini, Lele Vannoli. Info:https://www.museomacro.it

 

Si conclude Creature – Esperimenti d’Arte in Laboratori Urbani, il festival della creatività urbana organizzato da Open City Roma in collaborazione con Goethe Institut Rom e TWM Factory, che per un mese ha proposto sperimentazioni culturali, laboratori, interventi artistici, mostre ed esplorazioni urbane per scoprire il territorio del III Municipio. Domenica 9 dicembre alle 11 al Goethe Institut Rom in via Savoia 15, si terrà Plurale di città. L’evento. La grande festa conclusiva che raccoglierà in un unico luogo, con un allestimento originale, tutti gli scatti fotografici prodotti per “Plurale di città. La mostra urbana” che all’aperto, sui pannelli delle affissioni, ha ospitato i 12 scatti dei fotografi Simone Galli, Alessandro Imbriaco, Maria Feck. A chiusura del festival ci sarà anche un dibattito sulla città plurale e sull’arte come strumento di rigenerazione urbana, e l’assegnazione del Premio Creature 2018. La partecipazione è gratuita. Info: www.creaturefestival.it

 

Termina anche Dominio Pubblico: Millennials A(r)T Work, il percorso di formazione organizzato dall’Associazione Culturale Dominio Pubblico e rivolto a ragazzi under 25.Venerdì 7 dicembre dalle 10 alle 12 nella Sala Consiliare Luigi Petroselli del Municipio XI in via Marino Mazzacurati n.75 (Area Corviale) si terrà il Laboratorio MA(r)T_MILLENALS A(r)T WORKshop sulla creazione di poster artistici con gli street artist di MA®T in collaborazione con gli istituti superiori coinvolti; l’invito è aperto alle famiglie di tutto il quartiere. Prevista la performance della Compagnia Amilcare Polpacci e F.lli. Il format verrà ripetuto anche dalle 15 alle 17 neiGiardini Caterina Cicetti accanto a via Campagnatico (Area Trullo). Alle 19 nello spazio artistico Seedo in via Oderisi da Gubbio 13b (Area Marconi) ci sarà l’aperitivo d’inaugurazione dell’esposizione permanente delle opere. Infine sabato 8 dicembre dalle 10 alle 17, nell’Area Corviale – Area Trullo – Area Marconi, Parata itinerante MA®T Parade a cura della Compagnia Amilcare Polpacci e F.lli, con lo spettacolo itinerante Velocirco. Il percorso itinerante partirà dall’ingresso della Sala Consiliare Luigi Petroselli del Municipio XI per arrivare al Teatro India (area esterna), dove dalle 17.30 alle 19ci sarà il finissage con aperitivo e dj set a cura di Dominio Pubblico con l’esposizione temporanea delle opere realizzate e del percorso video e fotografico costruito dai ragazzi del progetto Dominio Pubblico Under 25. Info: www.dominiopubblicoteatro.it

 

Al Cinema Odeon Multiscreenlunedì 10 dicembre alle 20.30evento conclusivo del contest internazionale The 48 Hour Film Project, organizzato dall’Associazione Culturale Le Bestevem. La serata vedrà la proiezione di tutti i cortometraggi che hanno ottenuto premi o riconoscimenti durante la serata di Premiazione tenutasi lo scorso 28 ottobre al Teatro Brancaccio. Per l’occasione verrà consegnato il Premio Municipio XV. Ingresso libero. Info: https://www.48hourfilm.com/it/rome-it.

 

Martedì 11 dicembre ultimo appuntamento del progetto Incontri Festival, a cura di Luigi Cinque e MRF5 srl. Per l’occasione alle 19 nella Chiesa di Santa Dorotea in via di Santa Dorotea 23, verrà eseguito Sacra Konzert, una lezione-concerto sulla musica sacra con Luigi Cinque e Riccardo Fassi. Verranno eseguite musiche sacre da: Webern Sei Bagatelle, Monteverdi Sacrae Cantiunculae, Cinque Un’idea del sacro, Bizet I pescatori di perle, Gesualdo da Venosa Luci serene e chiare. Si tratta dell’esperimento ormai consolidato di unire il jazz e la musica contemporanea con la nostra grande tradizione di musica sacra dal seicento ad oggi. Ingresso libero.

 

PROGRAMMA 7-13 DICEMBRE

 

ESPLORAZIONI E PERCORSI URBANI

 

Si avvia a conclusione Creature – Esperimenti d’Arte in Laboratori Urbani, il festival della creatività urbana organizzato da Open City Roma in collaborazione con Goethe Institut Rom e TWM Factory, che propone sperimentazioni culturali, laboratori, interventi artistici, mostre ed esplorazioni urbane per scoprire il territorio del III Municipio. Venerdì 7 dicembre è l’ultimo giorno per visitare la mostra Domestic Boundaries, allestita nella sede di “Roma Smistamento” in via di Villa Spada 343. Un coinvolgente percorso installativo site-specific che con una sequenza di ambienti domestici indaga i confini tra “dentro” e “fuori”, “intimo” e “mediatico”, “fisico” e “virtuale”, configurando una nuova geografia in cui “la casa tende alla città e la città si trasforma in casa”.Domenica 9 dicembre alle 11 al Goethe Institut Rom in via Savoia 15, in programma Plurale di città. L’evento.  La grande festa conclusiva che raccoglie in un unico luogo con un allestimento originale tutti gli scatti fotografici prodotti per “Plurale di città. La mostra urbana” che per un mese, su alcuni spazi dedicati alle affissioni comunali nel municipio III, ha ospitato i 12 scatti dei fotografi Simone Galli, Alessandro Imbriaco, Maria Feck. Sempre domenica 9 dicembre, termina anche la mostra fotografica all’aperto Plurale di città. A chiusura del festival  un dibattito sulla città plurale e sull’arte come strumento di rigenerazione urbana, e l’assegnazione del Premio Creature 2018. La partecipazione è gratuita. Info su www.creaturefestival.it

 

Giunge a conclusione Dominio Pubblico: Millennials A(r)T Work, il percorso di formazione organizzato dall’Associazione Culturale Dominio Pubblico e rivolto a ragazzi under 25. Per circa due mesi i ragazzi, insieme a un gruppo di street artist, sono stati impegnati in una raccolta di video-interviste e fotografie nei quartieri Marconi, Trullo e Corviale, nel territorio Arvalia-Portuense. Venerdì 7 dicembre dalle 10 alle 12 nella Sala Consiliare Luigi Petroselli del Municipio XI in via Marino Mazzacurati n.75 (Area Corviale) è previsto il Laboratorio MA(r)T_MILLENALS A(r)T WORKshopsulla creazione di poster artistici con gli street artist di MA®T in collaborazione con gli istituti superiori coinvolti; l’invito è aperto alle famiglie di tutto il quartiere. Prevista la performance della Compagnia Amilcare Polpacci e F.lli. Dalle 15 alle 17 nei Giardini Caterina Cicetti accanto a via Campagnatico (Area Trullo) in programma ilLaboratorio MA(r)T_MILLENALS A(r)T WORKshop, sulla creazione di poster artistici con gli street artist di MA®T in collaborazione con gli istituti superiori coinvolti. L’invito è aperto alle famiglie di tutto il quartiere. Prevista la Performance della Compagnia Amilcare Polpacci e F.lli. Alle 19 nello spazio artistico Seedo in via Oderisi da Gubbio 13b (Area Marconi), aperitivo d’inaugurazione di un’esposizione permanente delle opere. Sabato 8 dicembre dalle 10 alle 17, nell’Area Corviale – Area Trullo – Area Marconi,Parata itinerante MA®T Parade a cura della Compagnia Amilcare Polpacci e F.lli. Presentazione dell’esposizione urbana MA®T, Azioni performative urbane a cura de La Premiata Compagnia Amilcare Polpacci e F.lli nei quartieri Corviale – Trullo – Marconi con lo spettacolo itinerante Velocirco. Il percorso itinerante partirà dall’ingresso della Sala Consiliare Luigi Petroselli del Municipio XI per arrivare al Teatro India (area esterna), dove dalle 17.30 alle 19è previsto il finissage con aperitivo e dj set a cura di Dominio Pubblico con l’esposizione temporanea delle opere realizzate e del percorso video e fotografico costruito dai ragazzi del progetto Dominio Pubblico Under 25. Info su www.dominiopubblicoteatro.it

 

Continua fino al 21 dicembre HER: She Loves S. Lorenzo, il primo festival di quartiere dedicato all’arte, ai dati e alla cultura dei dati, promosso dal centro di ricerca HER – Human Ecosystems Relazioni, con workshop, talk, seminari e performance in diverse location del quartiere San Lorenzo. Domenica 9 dicembre viene proposta una passeggiata rituale per il quartiere in cui godere delle esperienze e del programma, scivolando piacevolmente dentro e fuori le location. Il programma si articola in diversi step: dalle 16 alle 17nella sede HER/4Changing Headquarter in via dei Rutoli 2, Opening dell’esposizione HER: She loves Art&Data, da cui si snoda la passeggiata dalle 17 alle 19 con visita guidata alla scoperta della mostra diffusa nel quartiere. All’Esc Atelier in via dei Volsci 159, dalle 19 alle 21 è prevista la Conferenza To Fake or not to Fake. La disinformazione al tempo dei social network, lectio magistralis immersiva, a cura di Salvatore Iaconesi, artista, ricercatore e fondatore del centro di ricerca HER. Lunedì 10 dicembre dalle 10 alle 13 nella sede del CNR Istituto dei Sistemi Complessi in via dei Taurini 19, tavola rotonda su Disinformazione e società. “I dati e le interconnessioni sociali nella prospettiva europea e nelle opportunità di azione”, a cura del CNR, nell’ambito del progetto europeo di ricerca. Martedì 11 dicembre dalle 17.30 alle 19.30 al RUFA Space – Rome University of Fine Arts in via degli Ausoni 7, Conferenza art*science su Art & Climate Change, organizzato in collaborazione con Elena Giulia Rossi e art*science 2018: incontro multidisciplinare tra artisti, climatologi, fisici e teorici dell’arte su come i progetti di arte e dati possono contribuire alla discussione sul cambiamento climatico. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Info su https://www.he-r.it/

 

In corso fino al 20 dicembre nell’ambito di Garbatella IMAGES, la mostra fotografica Abitare il paesaggio dei fotografi contemporanei Giovanni Cocco e Francesco Zizola.

Il progetto, ideato dalla storica dell’arte Sara Alberani, ha come obiettivo sviluppare la memoria del quartiere Garbatella attraverso la fotografia. La mostra ad ingresso gratuito è visitabile nella galleria 10b Photography in via San Lorenzo da Brindisi 10b da lunedì a venerdì (ore 11-13/15-18) ed è a cura dell’associazione culturale e galleria fotografica 10b Photography. Sempre fino al 20 dicembre, nei cortili dei lotti 30 e 32 del quartiere sono presenti alcune installazioni fotografiche con immagini storiche provenienti da archivi familiari selezionate durante alcuni laboratori svolti nelle scorse settimane.

Info www.10bphotography.com

 

INCONTRI

 

Nel nuovo centro congressi La Nuvola è in corso fino al 9 dicembre la 17^ edizione di Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria a cura di Aie – Associazione italiana editori. Dedicata esclusivamente all’editoria indipendente, la fiera vede la presenza di circa 550 editori, provenienti da tutta Italia, che presentano al pubblico le novità ed il proprio catalogo. In programma oltre 650 eventi durante i quali i visitatori possono incontrare gli autori, assistere a reading e performance musicali, ascoltare dibattiti sulle tematiche di settore. Tema ispiratore della rassegna, Per un nuovo umanesimo: l’essere umano, i suoi diritti e la sua dignità, in un’epoca segnata da conflitti ed enormi disuguaglianze economiche e sociali. Tra gli appuntamenti si segnalano venerdì 7 dicembre alle 18.30 , nella Sala Polaris, l’incontro La realtà ha ancora un senso?Come i media stanno trasformando le nostre vite. Presentazione del libro “Il tramonto della realtà” di Vanni Codeluppi. Intervengono l’autore, Domenico De Masi e Antonio Gnoli. A cura di Carocci Editore. Un’occasione per riflettere sul ruolo sempre più invasivo dei media e sul processo di progressiva fusione tra media e corpo umano. Sabato 8 dicembre alle 15.15, nella Sala La Nuvola, in programma l’incontro Marielle Franco: presente, in collaborazione con In Difesa Di e StradeLab. Un incontro dedicato a Marielle Franco, attivista brasiliana uccisa lo scorso marzo in un attentato, a soli 18 mesi dalla sua elezione al Consiglio comunale di Rio de Janeiro. Con Michela Murgia riflettono sul futuro del Brasile, Monica Tereza Benicio, compagna di Marielle Franco, e Fernanda Chaves la giornalista che viaggiava con lei il giorno dell’agguato. Traduzione consecutiva di Stefania Buonamassa. Domenica 9 dicembre alle 15.30, nella Sala Luna, presentazione del libro Tutte le ragazze avanti! 10 modi di essere femminista di autori vari e curato da Giusi Marchetta. Intervengono la curatrice, Giulia Blasi, Giulia Gianni e Claudia Martini. A cura di add editore in collaborazione con Libreria Tuba di Roma. Il libro è una lettera aperta a chi vuole confrontarsi con la parità di genere, i diritti umani, il mondo del lavoro e quello delle relazioni. Nell’ambito della fiera, grande attenzione è dedicata anche all’arte della fotografia, strettamente legata al mondo della letteratura e fortemente connessa al tema scelto per quest’edizione della fiera con uno spazio dedicato: l’Arena The Photo/Book Cloud, a cura di Arianna Rinaldo e Chiara Capodici, e prodotta da Cortona On The Move e Leporello Books con il sostegno di Actionaid. Tra gli appuntamenti più interessanti che si svolgono in questo spazio, quello con il fotografo belga Sanne De Wilde, che parla del suo progetto The island of the colorblind – l’isola dei senza colore, viaggio in un atollo del pacifico i cui abitanti sono afflitti da acromatopsia (sabato 8 dicembre alle 16); la presentazione del progetto fotograficoMake a wish di Loulou D’Aki, sulle speranze e i sogni dei giovani del Medio Oriente (domenica 9 dicembre alle 16). Due incontri ripercorrono poi i più importanti festival e le esposizioni più significative degli ultimi tempi: venerdì 7 dicembre alle 16 presentazione dell’Istanbul Photobook Festival e alle 17 presentazione del festival Cortona On The Move, con Arianna Rinaldo, Loulou D’Aki e Sanne De Wilde.Domenica 9 dicembre alle 18.30, in sala Luna, omaggio al fotografo Emiliano Mancuso scomparso a fine settembre. La fiera è aperta tutti i giorni ore 10-20. Info su www.plpl.it

 

DANZA

 

Nell’ambito della rassegna Oscillazioni – Teatri di Vetro, a cura dell’Associazione Culturale Il Triangolo Scaleno, che include la realizzazione di laboratori, stage, incontri, tempi e luoghi di ricerca, indagine e trasmissione della cultura della scena contemporanea in un’ottica teorico-pratica, giovedì 13 dicembre al Teatro India  dalle 19(previste 3 repliche, prenotazione obbligatoria) il performer Salvo Lombardo e il suo gruppo Chiasma presentano Opacity#2. Lo spettatore è invitato ad una visione prismatica, una narrazione inattesa delle matrici concettuali e corporee che stanno guidando la ricerca artistica di Lombardo e del suo gruppo. Alle 20invece la compagnia teatrale Fanny&Alexander porta in scena il recital I libri di Oz. Un viaggio ideale nello spirito del ciclo dei 14 libri di Oz di Frank Baum, passando da un romanzo all’altro come se fossero i capitoli di un’unica grande storia. Info su https://teatridivetro.it

 

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo, venerdì 7 dicembre alle 21 ultima replica dello spettacolo di danza SCARPA\\Shoe.RUN, con la coreografia di Macia Del Prete. Ritmata partitura coreografica che gioca con la contrapposizione tra controllo e abbandono alla compulsione dell’acquisto. Un elogio della scarpa, che riveste e protegge il piede, come medium tra società ed individuo. Oggetto di culto del nostro tempo, essa è appartenenza e status symbol. Veicolo comunicativo dell’emotività più intima tanto quanto della leggerezza dello spirito. www.teatriincomune.roma.it/teatro-biblioteca-quarticciolo

 

TEATRO

 

Con il progetto Shakespeare al Mercato torna l’esperienza partecipativa del teatro itinerante che ASAPQ.- Teatro dell’Orologio ha sviluppato in questi ultimi due anni. Ad essere portato in scena site specific, ad ingresso gratuito, è l’opera Il Mercante di Venezia che viene rappresentato venerdì 7 e sabato 8 dicembre alle 17.30 all’esterno del Mercato Primavalle II in via Pasquale II 24/32 a Primavalle. I 12 attori sul palco sono tutti under25 e sono stati formati all’interno della Scuola del Teatro dell’Orologio. Il progetto dello spettacolo, ideato da Fabio Morgan, è realizzato per la Compagnia del Teatro dell’Orologio da Leonardo Ferrari Carissimi che traduce, adatta e dirige l’allestimento, sviluppato tramite il coinvolgimento attivo della cittadinanza nel processo creativo: i commercianti infatti sono partecipi nella costruzione dell’evento, grazie a momenti di confronto nell’itinere del processo creativo. Info e prenotazioni:lacittaideale171@gmail.com

 

Nell’ambito della XVII edizione diTREND nuove frontiere della scena britannica, l’unica rassegna in Italia interamente dedicata alla drammaturgia inglese, in corso fino al 22 dicembre al Teatro Belli, venerdì 7 e sabato 8 dicembre alle 21 ultime due repliche  dello spettacolo Growth di Luke Norris, con Francesco Aricò, Giulia Trippetta e Pavel Zelinskiy, regia Silvio Peroni. Come suggerisce il titolo, l’opera parla di un giovane immaturo che affronta il fatto che è tempo di crescere e di come la vita e la forza di crescere insistano per farci prendere decisioni e assumerci delle responsabilità. Da lunedì 10 a mercoledì 12 dicembre ogni sera alle 21, in scena The Bogus Woman di Kay Adshead, con Jasmine Volpi, regia Guglielmo Guidi. La pièce racconta la storia di una giovane africana che cerca asilo politico in Inghilterra. La donna, scoraggiata e sconfitta, a seguito dell’omicidio di massa della sua famiglia, viene interrogata all’aeroporto di Heathrow, a Londra. Incapace di spiegare come sia arrivata fin lì, la donna viene rinchiusa nel centro detentivo per i rifugiati, il Campsfield House vicino Oxford. Lì, la ragazza viene coinvolta nelle proteste che porteranno al processo dei cosiddetti: Campsfield Nine, un gruppo di rifugiati accusati, e poi assolti, di insurrezione. In questo dramma esplosivo la protagonista riveste 48 diversi personaggi. www.teatrobelli.it

 

Al Teatro del Lido di Ostia sabato 8 dicembre alle 21 va in scena lo spettacolo Senza parlare, da un’idea del Centro Benedetta D’Intino di Milano, drammaturgia e regia Lisa Moras, con Marco S. Bellocchio e Caterina Bernardi. Lo spettacolo racconta la persona dietro alla disabilità, i sogni, i desideri e la vita di un’adolescente, la cui fascia d’età per antonomasia è periodo di cambiamento, di voglia di crescere, di esprimersi ma anche periodo di normali incomprensioni, difficoltà comunicative con chi adulto lo è già. E cosa succede a una persona che fin da bambina non può parlare, che da sempre fatica a comunicare, ora che sta diventando adulta? A questa e ad altre domande — legate al mondo di chi non può usare i mezzi che tutti conosciamo per comunicare ma deve cercare strategie nuove, utilizzare modi e tecniche differenti, difficili — si cercano risposte nell’indagine della relazione parentale di un fratello che decide di diventare il tutore dell’amata sorella, proprio oggi, giorno del suo ingresso nel mondo dei grandi.

www.teatriincomune.roma.it/teatro-del-lido-di-ostia

 

Ultimi appuntamenti del progettoDiffondersi (i luoghi del possibile al Quarticciolo), la rassegna multidisciplinare di teatro, danza, musica e cinema curata dall’Associazione Culturale Veronica Cruciani. Mercoledì 12 dicembre alle 17.30, al Centro Anziani Quarticciolo, è in programma la Restituzione del laboratorio intergenerazionale di danzaHow to share? a cura del coreografo svizzero Theodor Rawyler della Compagnia Excursus|PinDoc.www.teatrobibliotecaquarticciolo.it

 

Nell’ambito di Fabulamundi Playwriting Europe: Beyond borders?, il progetto per la promozione e il sostegno della drammaturgia contemporanea realizzato da PAV snc di Claudia Di Giacomo e Roberta Scaglione con la cooperazione di teatri, festival e organizzazioni culturali provenienti da 17 Paesi europei, al Teatro India venerdì 7 dicembre alle 11Paola Rota e Simonetta Solder presentano al pubblico gli esiti del laboratorio condotto sul testo Illegal Helpers dell’autrice italo-tedesca Maxi Obexer. Gli illegal helpers sono persone comuni che mettono a repentaglio il loro lavoro e la loro vita pur di aiutare i migranti e i richiedenti asilo a passare il confine. Il testo si compone delle interviste e delle testimonianze registrate dall’autrice in quattro diversi paesi europei. Nello stesso teatro alle 18 viene presentato l’esito del laboratorio per anziani condotto da Silvia Rampelli sul testo “Aquabellas” dell’autore ceco David Drábek. Si tratta di una riflessione e un confronto con la vecchiaia e le sue sfide, in un dialogo anatomico tra passato e presente. Entrambi gli eventi sono ad ingresso libero. Info su www.pav-it.eu

 

MUSICA

 

Prosegue al Mattatoio di Testaccio fino al 21 dicembre la programmazione della 55ª edizione del Festival Nuova Consonanza, intitolata “La musica e il suo doppio”, che propone diversi appuntamenti alla ricerca di quanto di più originale e innovativo avviene nel campo della nuova creatività musicale.Venerdì 7 dicembre alle 21 l’Ensemble Pentarte diretto da Stefano Cucci esegue il concerto Omaggio a Ennio Morricone, con musiche di Goffredo Petrassi, Ennio Morricone, Antonio Poce. Il concerto sarà preceduto dalla presentazione del libro di Stefano Cucci, alla quale interviene, insieme all’autore, anche Ennio Morricone. Domenica 9 dicembre alle 18 è la volta di Isterie e inconvenienze. Susanne Bungaard (soprano) e Stefano Stella (basso e voce recitante) eseguono “Parola di Giobbe”, con musica di Francesco Fournier Facio e testo di Giobbe Covatta; “La giornata di un soprano isterico”, scena lirica per soprano e pianoforte di Ada Gentile con testo di Sandro Cappelletto. Ensemble Suono Giallo. Martedì 11 dicembre ore 21concerto …nulla nasce dal nulla… con Samuele Telari (bayan), Alice Cortegiani (clarinetto/clarinetto basso) e Michele Marco Rossi (violoncello) che eseguono musiche di Alessandro Sbordoni, Antonio Vivaldi e Giacinto Scelsi. Giovedì 13 dicembre alle 21 l’Ensemble Ars Ludi esegue Omaggio a Mauricio Kagel in occasione del decennale della sua scomparsa, con musiche di Giorgio Battistelli, Mauro Cardi, Vinko Globokar, Mauricio Kagel. Infowww.nuovaconsonanza.it

 

Nell’ambito di Incontri Festival, diretto da Luigi Cinque e organizzato da MRF5 srl,  martedì 11 dicembre alle 19 nella Chiesa di Santa Dorotea in via di Santa Dorotea 23, è in programma Sacra Konzert, lezioni concerto sulla musica sacra di Luigi Cinque e Riccardo Fassi. Verranno eseguite musiche sacre da: Webern Sei Bagatelle, Monteverdi Sacrae Cantiunculae, Cinque Un’idea del sacro, Bizet I pescatori di perle, Gesualdo da Venosa Luci serene e chiare. Si tratta dell’esperimento ormai consolidato di unire il jazz e la musica contemporanea con la nostra grande tradizione di musica sacra dal seicento ad oggi. Ingresso libero. Info:  06 4825761info@mrf5.it

 

CINEMA

 

Al Cinema Odeon Multiscreen lunedì 10 dicembre alle 20.30 evento conclusivo del contest internazionale The 48 Hour Film Project, organizzato dall’Associazione Culturale Le Bestevem. La serata vedrà la proiezione di tutti i cortometraggi che hanno ottenuto premi o riconoscimenti durante la serata di Premiazione tenutasi lo scorso 28 ottobre al Teatro Brancaccio. Per l’occasione verrà consegnato il Premio Municipio XV. Ingresso libero. Info https://www.48hourfilm.com/it/rome-it.

 

ARTE

 

Al via dal 7 al 9 dicembre la 3^ edizione di RGB Light Experience – Roma Glocal Brightness, il primo festival urbano di light art, ideato e realizzato dalla società Luci Ombre srl. Il festival si svolge nel territorio del Municipio V, tra il Pigneto, l’Acquedotto Alessandrino di Parco Sangalli e piazza Malatesta. Per tre giorni, dal tramonto a notte fonda, la città prende una luce nuova grazie alle 11 opere site specific di light art, urban light e video mapping, proposte dagli artisti: Near Death di Diego Labonia (parco Giordano Sangalli); Altalene di Federico Baruzzi VAJ (Largo Bartolomeo Perestrello); 1-11,5 Hz di Kai van der Puij (via della Marranella, 39); No.79 di Robert Sochacki (via Lodovico Pavoni, 79); Leuchtkraft di Tonoptik (via dell’Acquedotto Alessandrino 101-103); I am you di VJ ALIS (parcheggio tra via Lodovico Pavoni e via del Pigneto); Itertime di VJ Janus (itinerante); Rotor di Volna (Centro Culturale Spazio Impero via di Acqua Bullicante, 133);

Ctrl + alt + esc di Willem Mertens (piazza Niccolò Copernico);  0.4 di Yasuhiro Chida (Centro Culturale Spazio Impero, via di Acqua Bullicante, 133);Myrkviðr di Yasuhiro Chida (garage sottostante Largo pedonale tra via Gabrino Fondulo e via del Pigneto). Nell’ambito del festival vengono proposti anche incontri e workshop sulle più recenti tecnologie digitali legate alla cultura della luce, e laboratori per bambini.

Si parte venerdì 7 dicembre con diversi laboratori per bambini: dalle 10 alle 13nella Scuola primaria “Carlo Pisacane” Istituto Comprensivo “Simonetta Salacone”, via di Acqua Bullicante 30  Laboratorio didattico a cura di Emanuela Amadio  “Light painting: laboratorio di fotografia per bambini e ragazzi”. Sempre dalle 10 alle 13, nella Casa della Cultura di Villa de Sanctis in via Casilina 665, workshop a cura di Simona Noera  “VJing e Videomapping con Resolume Arena – Corso base”. A seguire dalle 14.30 alle 16.30 incontro a cura di Monteverdi “La Robotica salverà l’arte (e il teatro)? Passaggi tra Arte, algoritmi e Intelligenze artificiali” . Dalle 18 alle 19 alla Stazione Metro C Pigneto (ritrovo) per dare avvio alla “Art Jam for kids – Visita guidata”, workshop per bambini a cura di Leonardo Zaccone (prima parte). La sera alle 18accensione delle installazioni artistiche. Sabato 8 dicembre dalle 10 alle 18 nella sede de L’Alveare in via Fontechiari 35 seconda parte del workshop per bambini a cura di Leonardo Zaccone“Art Jam for kids – Laboratorio”.  Dalle10 alle 13 alla  Casa della Cultura di Villa de Sanctis,  workshop a cura di Simona Noera “VJing e Videomapping con Resulume Arena – Corso avanzato”. A seguire dalle 14.30 alle 15.30 incontro a cura di Gisella Gellini “Light Art in Italy – Temporary Installations 2016/2017” e dalle 15.30 alle 16.30 incontro a cura di Marco Frascarolo “La luce vista attraverso la storia dell’arte, del cinema, dell’architettura”. Domenica 9 dicembre, alla Casa della Cultura di Villa de Sanctis dalle 11 alle 13 incontro a cura di Paola Lagonigro “Percorsi di luce nell’arte elettronica italiana tra gli anni Settanta e Ottanta”. A seguire dalle 17 alle 19  workshop a cura di Maria Saggese “Dar luce all’invisibile”. Al Centro culturale Spazio Impero in via dell’Acqua Bullicante 133, dalle 17 alle 19 terza parte del workshop per bambini a cura di Leonardo Zaccone “Art Jam for Kids – Esposizione”. Alla Stazione Metro C Malatesta (ritrovo) dalle 21 alle 22.30 walkabout a cura di Carlo Infante “Arthinking. Futuro remoto” . Info:www.rgblightfest.com

 

Al via dal 7 al 15 dicembre al Macro Asilo la 2^ edizione di FOTONICA, festival gratuito di Audio Visual Digital Art, a cura di Flyer srl, che indaga le forme d’arte legate all’elemento luce nel contesto contemporaneo, mostrando al pubblico nuovi linguaggi e nuove forme di arte contemporanea. Cuore pulsante del progetto sono le performance audio video e le installazioni audio video. Sul fronte della NetArt è possibile visitare in modo interattivo le mostra di web art Net Paintings realizzata da Shockart.net nel 2005. All’interno del festival trovano spazio anche i live set di musica elettronica di Manifesto delle Visioni Parallele affiancati nella parte video da VJ Set curati da LPM Live Performers Meeting. FOTONICA ha poi ideato un ampio spazio dedicato all’avvicinamento e all’approfondimento teorico e pratico del mondo delle audio-video e della digital art grazie alle lectures, ai workshop sulle tematiche e sugli strumenti riguardanti le arti digitali e visive e i laboratori per bambini che hanno l’obiettivo di avvicinare i più piccoli alla cultura digitale attraverso strumenti e stimoli creativi. Tutti i giorni dalle 10 alle 20 sono attivi i videomapping, le installazioni di audio video e luci e la mostra di NetArt. La ricca programmazione, che vede attivi 60 artisti internazionali, prevede venerdì 7 dicembre dalle 16 alle 21 workshop electure; dalle 22 alle 23 l’AV Performance “O.V.V. Optically Violent Variable” di Glowing Bulbs [Ungheria] e dalle 23 alle 02 il Live Set / DJ “Alterazioni Glitch (Audio)” di nnrflw [Italia] e il VJ Sets “Alterazioni Glitch (Video)” di Micheal Jauntai [Stati Uniti].Sabato 8 dicembre dalle 16 alle 20Workshop 4 Kids “Animating your star”di Ilias Chatzichristodoulou [Grecia]; dalle 16 alle 21 in programma le lectures Patchlab Festival di Elwira Wojtunik, Popesz Csaba Lang [Polonia]; RGB Light Festival di Diego Labonia [Italia]; Dolore. Il Limite dell’Intelligenza artificiale di HER she Loves San Lorenzo. Dalle 22 alle 23 AV Performance Go Back to Hiding in the Shadows di Pandelis Diamantides [Grecia]. Domenica 9 dicembre dalle 16 alle 20 workshop 4 Kids “Animating your star” di Ilias Chatzichristodoulou [Grecia]. Info su https://fotonicafestival.com

 

Oltre ad ospitare il festival Fotonica, durante la settimana il Macro Asilo di via Nizza ha in programma tante altre proposte, tutte ad ingresso gratuito. Tra queste segnaliamo venerdì 7 dicembre alle 18 la lectio magistralis di Massimo Donà dal titolo Di un’ingannevole bellezza e sabato 8 dicembre alle 18 la lectio magistralis di Peter Weibel, Il museo come assemblea. Domenica 9 dicembre dalle 10 alle 20 è previsto il convegno Abstracta – Da Balla alla Street Art. Un secolo di astrattismo italiano, a cura di Raffaella Bozzini, Giancarlo Carpi, Giuseppe Stagnitta. Sempre domenica alle 11 Saul Newman svolge la lectio magistralis dal titolo Post anarchismo e teoria dell’arte. Seguono nel pomeriggio alle 17 tre appuntamenti: nella Project Room la performance di Roberto Vignoli Orlando Virginia e me. Una reinterpretazione dell’“Orlando” di Virginia Woolf, per sottolinearne l’attualità del testo, in grado di disarmare le discriminazioni di genere e trans-genere; nell’Auditorium la presentazione del libro Dove mi trovo di Jhumpa Lahiri (Guanda, 2018), nell’ambito della rassegna “Macroletture” a cura di Maria Ida Gaeta; nella Sala Lettura la presentazione del libro Arte transgenica. La vita è il medium di Mario Savini (Pisa University Press, 2018). Nel corso della serata verrà presentata la farfalla transgenica “Leda Melanitis” (2016) con gene umano, un’opera dell’artista greco Yiannis Melanitis. Martedì 11 dicembre alle 11 è prevista la prima parte dell’incontro Gli spazi autogestiti #1. Luoghi di soggettivazione politica, sociale e culturale. Partecipano: MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_città meticcia (Roma) Giorgio de Finis; MACAO (Milano) Emanuele Braga; S.a.L.E. Docks (Venezia) Marco Baravalle; TMO Teatro Mediterraneo Occupato (Palermo) Claudia Borgia, Vittorio Pitrelli; L’asilo – Ex Asilo Filangieri (Napoli) Cesare Di Transio; Cavallerizza Reale (Torino) Ilaria Viale, Guido Lovisolo, Turi Rapisarda. Coordina Massimo Mazzone – Escuela Moderna/Ateneo Libertario. (La seconda parte dell’incontro è prevista mercoledì 12 dicembre sempre alle 11). Ancora martedì alle 17 in programma la lectio magistralis di Laura Palmieri dal titolo Il contributo della donna al museo sbagliato. Alle 18Cesare Pietroiusti e Andrea Lanini svolgono il laboratorio aperto a tutti dal titolo Morte e trasformazione nella letteratura e nell’arte dionisiaca che indaga le simbologie del mito di Dioniso, in preparazione di una performance ispirata a “Le Baccanti” di Euripide.Mercoledì 12 dicembre alle 18 Luca Vitone con la sua lectio magistralis dal titolo Muoversi al vento. Giovedì 13 dicembre dalle 17 alle 20 incontro Notturno romano a cura di Flow, con la partecipazione di Giancarlo Castelli, Gigliola Cultrera, Francesca Del Bello, Sarah Gainsforth, Silvio Paone, Franco Purini, Lele Vannoli. San Lorenzo o la cartina di una conquista. La cronaca di un’invasione, quando le creature notturne prendono il sopravvento sul quartiere dei miserabili. Il Mostro della Movida, metro di ogni racconto.

https://www.museomacro.it

 

Fino al 20 gennaio 2019 a Palazzo delle Esposizioni è in corso la mostra Pixar 30 anni di animazione, curata da Elyse Klaidman e da Maria Grazia Mattei per l’edizione italiana, che presenta oltre 400 opere tra disegni, sculture, bozzetti, collage e storyboard, e una ricchissima selezione di materiali video. L’esposizione è un vero e proprio viaggio negli Studios e nell’universo creativo della Pixar. Fino al 6 gennaio 2019, nella Sala Fontana della stessa sede espositiva, è allestita la mostraRoma Fumettara che ripercorre i 25 anni di storia della Scuola Romana dei Fumetti, nata nel 1993 e fondata da un gruppo d’autori, sceneggiatori e disegnatori romani provenienti dalle esperienze più disparate. La mostra è anche l’occasione per parlare di Roma, vista attraverso lo sguardo ora innamorato, ora ironico, ora malinconico e talvolta dissacrante, di artisti che si esprimono attraverso i comics, l’illustrazione o addirittura lo storyboard cinematografico. Fino al 6 gennaio 2019in corso anche la rassegna Giappone a colori, con due mostre a ingresso libero: al Bookstore è allestita Nihon no Ehon – Libri dal Giappone, a cura di Yukiko Hiromatsu e Yasuko Doi, che presenta una selezione di 50 libri illustrati per bambini pubblicati negli ultimi cinque anni. La mostra è organizzata dall’Ambasciata del Giappone in Italia e dal Japanese Board on Books for Young People (JBBY) in occasione del 150esimo anniversario di relazione diplomatica tra l’Italia e il Giappone. Nello spazio Forum sono invece esposte le tavole originali del libroMukashi Mukashi. C’era una volta in Giappone nato dalla collaborazione tra Fondazione Štěpan Zavřel e Franco Cosimo Panini in occasione della 35esima edizione della mostra “Le immagini della fantasia a Sarmede”. Illustratori giapponesi – Susumu Fujimoto, Kotimi, Junko Nakamura e Satoe Tone – e italiani – Mara Cozzolino, Philip Giordano, Simone Rea e Valeria Petrone – sono stati chiamati a dare forma alle più belle fiabe della tradizione nipponica, riscritte dalla penna di Giusi Quarenghi. Una serie di eventi speciali, incontri e presentazioni arricchiscono la rassegna. (Tutte le mostre in corso nel Palazzo delle Esposizioni sono visitabilidomenica, martedì, mercoledì e giovedì ore 10-20; venerdì e sabato ore 10-22.30).

https://www.palazzoesposizioni.it

 

Fino al 6 gennaio 2019 al padiglione 9A del Mattatoio a Testaccio è visitabile la mostra Lu Song. Interni Romani, prima esposizione in Europa del pittore cinese Lu Song (Pechino, 1982), a cura di Ludovico Pratesi. La pittura dell’artista, di matrice figurativa, si ispira ad un’analisi attenta e puntuale della storia dell’arte europea, con una particolare attenzione al paesaggio, colto in maniera surreale e fantastica, quasi evocativa. Tele di grandi dimensioni riprendono tematiche presenti della pittura romantica tedesca, da Gaspar David Friedrich ad Arnold Bocklin, che ha vissuto a Roma e ha interpretato con una sensibilità nordica le suggestioni del mondo classico romano. Lu Song si ricollega a questa tradizione e presenta al Mattatoio una serie di dipinti recenti, abbinati ad alcune opere realizzate per l’occasione e dedicate a Roma, con colori bronzei e quasi metallici, che suggeriscono al visitatore un’immersione nell’atmosfera fiabesca della scena, dove si uniscono tradizione e contemporaneità, passato e presente. (La mostra è visitabile da martedì a domenica ore 14-20). https://www.mattatoioroma.it

 

FOTOGRAFIA

 

Al via al Mattatoio e alla Città dell’Altra Economia dal 7 dicembre al 6 gennaioEmerging Talents, il festival di fotografia indipendente, a cura dell’Associazione Culturale PhotoTales, che promuove e presenta il lavoro di fotografi emergenti attraverso mostre, proiezioni e incontri. Autori provenienti da ogni parte del mondo, i cui lavori fotografici hanno ricevuto importanti riconoscimenti internazionali e sono stati esposti in tutto il mondo ma non sono mai stati presentati in Italia e nella Capitale. Sedici le mostre in calendario e venti gli autori selezionati provenienti da ogni parte del mondo, i cui lavori in mostra dialogano con il tema “Interferenze”: la fotografia può creare interferenze tra i significati e i linguaggi, ed è strumento capace di leggere e interpretare attivamente la complessità della società contemporanea. Si comincia venerdì 7 dicembre dalle 18 alle 21 al Mattatoio con opening e visite guidate con gli artisti Kensuke Koike, Terje Abusdal, Christina Werner, Lucile Boiron (ingresso gratuito). Sabato 8 dicembre, nella sala convegni della Città dell’Altra Economia, dalle 10.30 alle 13.30, in programma letture portfoliocon Carine Dolek (Circulations Festival), Federico Gonzalez (Galleria NEWWER), Helena Velez Olabarria (DOCfield Festival), Bethany Kane (Format Festival), Niccolò Fano (Galleria Matèria), Salvatore Vitale (YET magazine), Chiara Capodici (Leporello), Gabriele Agostini (CSF Adams). Dalle 10.30 alle 18 sono previsti  Touch & Try con macchine e obiettivi Fujifilm;  Photo Publishing Corner con Postcart, RVM magazine, Leporello, LUCE, Fugazine, Monkeyphoto, Nostalghia Press, Yogurt Magazine; Printing corner INSTAGRAM con la macchina INSTAPRINTER di Retebottega. Alle 11.30 Presentazione ET 2018 e premiazione #interferenzeHPcon Sarah Carlet e Arianna Catania, in collaborazione con HuffingtonPost Italia e Colorate. A seguire Testaccio Experience: attraversamento fotografico archeologico, urbano e sotterraneo con l’Associazione Culturale CCPAS per il Museo diffuso del rione Testaccio, Around The Walk e il Mercato di Testaccio (su prenotazione scrivendo ainfo@emergingtalents.it). Alle 12 tavola rotonda L’immagine in movimento: quando il video incontra la fotografia,con Marcello Brecciaroli (Presa Diretta), Luca Ferrari (fotografo e documentarista), Valeria De Bernardinis (ZONA), Giorgio Bianchi (fotoreporter), Francesca Nava (giornalista e documentarista), Alessandro Spinnato (film-maker e regista Report), modera Sara Giudice (Piazza Pulita). Dalle 15 alle 20 al Mattatoio visite guidate con gli artisti: Vasantha Yogananthan con Chiara Capodici; Maya Rochat; Marina Caneve; Poline Harbali; Alice Quaresma con Federico Gonzalez; Gaia Adducchio; Dario Bosio; Monica Alcazar Duarte. Dalle 16.30 alle 17.15 nella Sala convegni della Città dell’Altra Economia,incontro con Moira Ricci e presentazione della fanzine “20.12.53-10.08.04”. Modera Paolo Cardinali (Fugazine). Domenica 9 dicembre, nella sala convegni della Città dell’Altra Economia, in programma: dalle 10.30 alle 18 Touch & Try con macchine e obiettivi Fujifilm; dalle 11 alle 13 il Laboratorio di camera obscura per bambini, il Laboratorio di legatoria per adulti e il  Laboratorio di legatoria per bambini (i tre laboratori sono su prenotazione scrivendo ainfo@emergingtalents.it); dalle 11 alle 11.45 l’incontro Raccontare le migrazionicon Alessandro Penso (fotoreporter), Annalisa Camilli (Internazionale) e Giuseppe De Mola (Medici senza frontiere); dalle 12 alle 13 l’incontro Mappando Testaccio a cura di Marmorata169 con raccolta foto album di famiglia degli abitanti di Testaccio, con Lorenzo Pallini.

Info su http://www.emergingtalents.it

 

Al Museo di Roma in Trastevere prosegue invece fino al 3 marzo 2019 la mostra Lisetta Carmi, la bellezza della verità, prima mostra pubblica a Roma dedicata alla fotografa, nata a Genova nel 1924, e al suo lavoro ventennale, realizzato tra gli anni Sessanta e Settanta in Italia e in giro per il mondo in Paesi come Israele, Afghanistan, India e America Latina. Esposti oltre 170 scatti con opere conosciute e inediti presentati per l’occasione (visitabile da martedì a domenica ore 10-20; la biglietteria chiude alle 19).

www.museodiromaintrastevere.it

 

 

 

INFO PER IL PUBBLICO

Web www.contemporaneamenteroma.it

Tel 060608 (tutti i giorni ore 9-19)

Facebook  www.facebook.com/culturaaroma

Twitter https://twitter.com/culturaaroma

Instagram www.instagram.com/culturaaroma

#contemporaneamenteroma