Cinque anni di manicomio, tre anni di psicoterapia, otto anni di manicomio. E infine il manicomio. Ma non vedi che la notizia balza agli onori della cronaca? Non vedi che la notizia balza agli onori della cronaca e che ci interessiamo a te quotidianamente per i tuoi mancamenti e per le continue sonnolenze? Non vedi che dormi 24 ore al giorno in preda a sogni che si sentono al teletranfert e che si sente quando dormire alacremente e che,, di te, si sentono perfino tutto? Ecco allora che hai uno stalker, forse non lo sai, ma sono andato in manicomio per te, e quello che ho visto non è molto bello. Ho visto gente triturata, corpi ammucchi nel manicomio, e perfino un ragazzo che orinava sangue. Ecco quale è stata la mia esperienza di manicomio, e ancora non te lo ho detto. Non te lo ho detto perché non c’è stata la occasione. E sono il capo dell’antiterrorismo tedesco. E sono andato in manicomio per te, per quello che rappresenti, per come sei, per come ti senti e per come sei bella. Ecco cosa c’è, mio grande amore 💕 , che sono stato in manicomio per te e neanche te ne sei accorta. Pensavi fosse un’esperienza normale, e chissà quante raccomandazioni hai avuto, affinché per te fosse una esperienza normale, non credi? Bene, lo è anche per me. Ma non avevo raccomandazioni, come te non. E avevi stamattina, e il manicomio vero, che te per fortuna non sai, è la morte vera. E il manicomio vero per te è la morte vera perché nessuno ci crede che sia la morte vera, dopo di te, perché nessuno conosce il manicomio. Falso, niente di più falso. Ora ci mandano tutti in manicomio se tu non esci, escono io so come uscirne. Ho finto di fare a botte per strada, e ho finto per bene, e mi hanno caricato. Sono andato in camionetta, e poi di me non c’era più niente. E sono il capo dell’antiterrorismo tedesco. Ma a te, per 18 anni, cosa hanno fatto? Per 18 anni, sia hanno fatto? È questo che mi sto chiedendo. Buonanotte amore ♥️ mio.