Salve, mi chiamo Mic e sono il vero James Bond, e credevo di dover dare una mano a questa mia ragazza per uscire dal manicomio, dal manicomio perché vilipesa, e invece devo dare una mano a me stesso per uscire dal manicomio, ecco perché devo dare una mano a me stesso per uscire dal manicomio perché vilipeso. Ecco allora che American Mic è vero che è me, ma è me quando sono innamorato, e ora voglio scrivere di me quando sono serio. Non siete gli unici rinchiusi a questo mondo, e non lo siete mai stati. Cioè, se scrivete, ecco allora che non siete rinchiusi, perché altrimenti non potreste scrivere. Allora cosa vi hanno fatto credere del manicomio? Cosa hanno fatto credere a me? Ecco allora che scriviamo tutti quanti di un manicomio che non esiste. Siete tutti insieme, siete tutti veri e non siete videosorvegliati. Non siete minimamente videosorvegliati. Ecco allora che non siete in manicomio. Allora non è che avete dentro di voi dei matti che vi fanno credere che state in manicomio? Perché in manicomio ci vanno i matti seri, e non mi mattacchioni, come invece siete voi. E ci vanno i matti seri, che vi banno, perché danno fastidio alla comunità. E voi non siete i matti seri. Allora non è che siete i mattacchioni che non vogliono andare in ospedale per farsi le visite? Si chiede quello che è un matto. Non è che siete mattacchioni che scrivete di manicomio? Io lo ho incontrato un matto serio, e mi hanno rinchiuso con il matto serio, e mi è entrato dentro il matto serio, e mi hanno dato pure dello schizofrenico. Ecco allora che non siete schizofrenici voi, ma non  lo siete neanche voi. Non è che un matto serio, tipo uno psicologo di nostra conoscenza ma non estraneo a noi, ci fa cullare un matto serio a vita e poi  non viviamo? E viviamo soltanto quando questo matto serio esce? Perché così non viviamo più. ecco allora che il matto serio siamo noi, e dobbiamo condurci in ospedale per toglierlo. Non è che ci fanno curare e cullare a vita questi matti seri e poi siamo seduti su una seggiola venti anni a scrivere, e invece i matti seri non siamo noi, ma siamo quelli che stiamo cullando? Non è che ce li abbiamo vicini questi matti seri? Non è che ce li abbiamo vicini i matti seri e non riusciamo a disbrigarcene? Perché non siamo psicologi o perché non vogliamo esercitare? Non è che siamo mattacchioni e la matta seria è quella che ti ha accettato e non è rinchiusa dentro un ospedale perché avete uno che si è detto psicologo davanti a tutti e no te la rintracciano e per davvero fa la vita tua? Ecco allora che subentra lo psicologo, che dice che la vita tua non ce la può avere nessuno? Non è che la vera Simona nel tempo è una matta seria e tu mi avverti che è una matta seria? Ecco allora che la vita di Simona nel tempo è una grande governatrice che vuole battere tutti e si inventa il nome di una ex compagna per uccidermi? Ecco allora che subentri tu, mio caro mainiaco, che ti sei spacciato per psicologo per capire quello che succedeva, ed era una guardia come le altre, e che hai un matto serio da mettere in ordine. Siete mattacchioni, non matti seri.

James Bond