Mi hanno rinchiusa, mi hanno promesso 20 anni di manicomio come mia madre, e me li hanno promessi per davvero. Mi hanno preso a manganellate i gendarmi per un abbraccio alla mia madre vera, e per tre mesi. Lei si è immolata per me, e ha preso le manganellate al posto mio così mi sono caricata e ho scritto. Ho scritto per davvero che questo è quanto successo. E me lo hanno promesso per davvero, gli psicologi, e tutti gli altri. Così ci ho preso manganellate su manganellate per tre mesi, e ho trascorso il tempo bene. Così si sono preoccupati tutti, e per me ha preso le manganellate mia madre. Così mi chiedo fin dove andremo a finire. E così ha preso manganellate la mia famiglia, e non dipendeva da me. Per davvero. E mi hanno anche stuprata. Ecco allora che sono diventata non un’altra, ma guardo le cose con più amore, e lungimiranza. E così mio fratello del passato. E così mi sono risentita per davvero. E in maniera totale. Questo sito non è querelato, e così ho deciso di raccontare la mia esperienza, che spero non sia quella degli altri. E sono stata malmentata e processata per sette mesi, per davvero. E malmenata in modo brusco, al posto forse di altri, e non lo dimenticherò mail. Così sono sto rinascendo veramente e mi dispiace se siete stati rinchiusi anche voi, sono davvero dispiaciuta, ma non era colpa mia , per davvero, e non faccio pedopornografia, per davvero, e così le mie amiche. Ed ecco allora che sono stata stuprata sulla porta di casa, e tutti sono stati rinchiusi, per davvero, e manganellati, per davvero, e tutti hanno la testa rotta. Ed era gente poco titolata. E non  c’è nessuno a meritarsi le manganellate. Anche mia sorella e centinaia di bambini sono stati manganellati, per davvero, ed è stato molto doloroso. E anche i miei familiari sono stati manganellati, per davvero, e così i miei amici e i miei vicini. Così diciamo “no” alla guerra, e così diciamo sì a un mondo di pace. E i miei parenti malmenati, e tutti rinchiusi, anche le piccole, da psicologi che già erano in casa. E anche la ragazza che scrive al computer è stata malmenata, e anche grandi artisti, da chi era di passaggio. Ecco allora quale è la mia esperienza. Siamo così venuti a mancare i nostri migliori amici, e ce ne siamo dispiaciuti. E così ci hanno rinchiusi da gente che già era dentro casa, e da conniventi che avevamo già dentro casa e dentro la nostra famiglia, e ci hanno rinchiuso tutti, non solo la ragazza. Ecco cosa vi volevo dire, e anche il mio fratellino è stato rinchiuso. E anche R. è stato malmenato, e maltrattato, con la sofferenza della ragazza, così ci siamo disperati veramente, e ci siamo disperati per davvero. E così ci amiamo ora per davvero. Sono stata stuprata più volte da un gendarme, che forse non esiste nella zona in cui mi hanno stuprato, che si sta per trasferire a casa mia, e sforbiciata dalla mia matrigna, e non da mia madre, che era buonissima, e che ha preso le sforbiciate da parte mia, per davvero, e ha preso le sforbiciate per davvero. Ecco come sono andate le cose, così sono andate, e forse aspetto un bambino dal gendarme, e la gente lo sa che aspetto un bambino dal gendarme, e così andiamo avanti, che siamo tutti sdentati. E i desaparacidos ci hanno attaccato, e ci hanno rinchiuso, per far vedere quanto erano potenti, ed erano anche falsi, inventati. E così aspetto anche un bambino da un certo Manlio, gendarme falso, che ha pubblicato questa ragazza in questi giorni, e che è stato veramente cattivo con me. sto facendo bimbi con i gendarmi, e forse li hanno cotti, per davvero, e  forse li ha presi un aspirapolvere, per davvero, ed ecco che stare al mondo è diventato veramente importante. Così andiamo avanti, sempre a testa bassa, per non farci trovare da questi gendarmi, che non sono falsi, di più, e ci circondiamo di affetti che non abbiamo, come la mia matrigna. Ecco che scrivere allora fondamentale, ecco perché la ragazza ci ospita su queste pagine, e tutto il resto diventa una fandonia.

Didomb Didomb