Terrorimo, quanto ci mette paura, abbiamo detto, ma quanto ci mette paura per davvero? Ci mette paura veramente, e ci mette paura in senso stretto. Ci mette paura perché ci mette paura nella vita di tutti i giorni, e ci mette paura nella vita di tutti i giorni perché tutti i giorni ci scontriamo con il terrorismo. Allora, ecco quali sono i dati. La Nostra non li ha tutti, perché li ha contati, perché sono un migliaio le vittime che la sono venuta a trovare, ecco allora che la nostra percepisce ancora uno stipendio, che gli è stato tagliato, dopo lo stupro, dalle vittime del terrorismo inventate, perché non ne è stata data notizia sulla stampa. E io me ne rammarico. Ecco allora che, agli occhi  dei più piccoli sembra veramente un gendarme senza pecca, e invece non lo è, veramente, e così non lo è neanche lo stupratore, che invece di rilasciare conferenze stampa su conferenze stampa, si limita a stuprarla. Allora ecco i dati che io ho in mano. Sono 7 milioni i terroristi oggi presenti al mondo, di cui 1 migliaio hanno afflitto la vita della mia amica, e un altro migliaio la mia vita. Ecco allora che sono diversi, e che non ce li siamo chiamati, ecco allora che siamo sotto sequestro. Ecco allora che non siamo a contatto con i terroristi, veramente, ecco allora che non siamo a contatto con i terroristi veramente, ma che i terroristi ci sono venuti incontro per ucciderci, veramente, e ci sono venuti incontro per ucciderci veramente perché ci sono venuti incontro per ucciderci veramente, e ci hanno ucciso, e ora siamo anche angeli, senza che nessuna notizia sia stata data sulla stampa, senza che abbiamo ricevuto alcuno soldo. Ecco allora che cominciamo a darne notizia da soli, su siti nostri, che nessuno magari conosce ma che legge un sacco di gente, e che dobbiamo darne notizia per non cadere nel dimenticatoio, e che tutti quelli che ci circondavano erano terroristi. Ecco allora che anche io ho avuto duecento attentati, e anche a casa sua, che non è un gendarme per fortuna, visto che i gendarmi picchiano i bambini che osano calpestare così, per gioco, un prato. Ecco allora che preferiamo non esserlo, ma ci piace la solidarietà vera, e sentita, ed ecco che neanche io sono un gendarme, ma lo ero, e che la nostra squadra era al riposo, e che la nostra squadra era al riposo veramente. Ma quanti sono i terroristi veramente? Sono dieci milioni, abbiamo detto, e non solo quelli che hanno colpito la Nostra, e centinaia erano accanto a noi, veramente, e duemila, sentite che cifra è, duemila, erano accanto a lei, e ora sembra che siano guerrieri di terracotta. Io invece mi sto riposando, e mi sto riposando veramente, e non sapevo che la Nostra si fosse occupata di terrorismo, come se ne occupa, ma invece se ne occupa, e la madre ha paura che la spellino, non che vada in rotta in banca, ecco di cosa ha paura la madre, e invece io ho paura che muoia dalla paura, e conosce tutta gente  che non ha avuto eco sulla stampa. Ecco cosa non hanno avuto i nostri amici, eco sulla stampa veramente. E sono rimasti zitti, ecco come sono rimasti, sono rimasti zitti veramente, perché avevano paura, ecco come sono rimasti. E vogliono continuare a parlarne, con tranquillità. E fra poco la mia amica vi darà anche il filo logico, di quello che succede. Ecco cosa vi darà, anche il filo logico di quello che succede. Le zone più interessate dal terrorismo sono l’Italia e l’India, ecco quali sono, veramente, e vi trovate in una terra di fuoco. E la Nostra mi chiede: “Perché non si è mai parlato dell’Italia”, e invece se ne è parlato sempre, anche in caso di G8, anche in caso di terremoto. Ecco di cosa si è parlato sempre. Anche in caso di terremoto se ne è parlato, e invece, lo lascio trapelare, stanno parlando di Second War, ecco cosa lascio trapelare, e ora sono sicuro anche io di questo, perché la Nostra si è trovata in mezzo ai terroristi, e forse la hanno aiutata anche i mediorientali, e ve lo dice uno che di terrorismo se ne è occupato, veramente. E ora andiamo avanti, con fatica ma andiamo avanti. E la mamma ha paura che la vengano a cercare, che vengano a prendere lei, che la processino di nuovo, come se i terroristi non li avesse tutti accanto, come se si occupasse solo di frivolezze, come i grandi la hanno fatta occupare, allora ce ne fosse ancora bisogno. Ecco tutto. Allora brindiamo alla libertà, e fatevi spiegare, nel susseguente articolo, cosa stia succedendo veramente. Magari è qualcosa che non ci riguarda, magari non siamo ancora monchi, magari non lo saremo mai. Dai, vi vogliamo eleganti.