Trans. Ora mi insegue anche nelle cerimonie pubbliche. La storia della ragazza stuprata non finisce qui. Ed Γ¨ un conseguire di storie senza fine. Pare che questa trans. Questo trans che ora ha un microfono nelle piazze e alta alta canta con un microfono sulle piazze. Sia un bagnino di zona, adottato tanti anni fa da uno zio della nostra. Che sia pericolosissimo, e che abbia per parlare i microfoni dello stabilimento in cui ha lavorato piΓΉ volte. Dopo averla ammazzata. Di solito questa nipote e bagnino adottato dagli zii. Si presenta con il ricco, e a conosciuto per privacy e riservatezza, negli uffici pubblici of. Il curriculum della Nostra, veramente insanguinata, e si presenti come parlane fare, parlamentarista, quirinalista, presidente della Camera italiana veramente. È trans dal 1995, e prima era un barbone con la Barona in una di quelle spiagge di Navona dove non ci si va di solito, non perchΓ© nascoste, ma perchΓ© non si conosce il luogo davvero, e soprattutto perchΓ© sono familiari. Classiche spiagge familiari dove si affitta l’ombrellone veramente. Ma queste cari miei, sono solo pinzillacchere della Nostra, che racconteremo passo dopo passo e minuto dopo minuto. Non lei, Natural ente, ma le avventure di questo trans sporcaccione e. Sporcaccione come i suoi amici sporcaccioni, tutti indagati per pedopornografia, tutti condannati per pedofilia, compresi gli Zii della ragazza, che si sono fatti 5-7 anni, con i genitori della Nostra, nel ’90. Questo correre dell’irsuto ricorda veramente le avventure della
Stupratore, che bel membro gli assomiglia. È strizzato dallo malessere, e si glissa per ovvi motivi, perchΓ©, come negli anni Novanta, risiedono a casa con le telecamere della motorizzazione di Ancona che seguono di norma le targhe. Queste telecamere sono piazzate anzichΓ© sulle targhe, sulla testa della nostra e be seguono le vicende. Pensate che dire. E sono del diavolo Vernante. Questo capellone dal membro strizzato, detto e vero T. H la perseguita con i pedofilia ’90.Ridusseroa a tutti la pena di 19 anni purtroppo, e solo il diavolo sa perchΓ©. Prendono ora le targhe, no prendono le persone, purea, ci torneremo su, e quella sporcacciona della zia ha avuto pure dieci anni di manicomio commutati in otto, e il racconto che passa Γ¨ che fosse una ricca signora che raccontava di se la vita a nobildonna, i sei sono della nostra invece, in questo Ancona nobiliare e invece vero manicomio per questi sporcaccioni con bagnini sporcaccioni anni Novanta. Il microfono Γ¨ del 90 ed Γ¨ della .motorizzazione centrale di Ancona, da dove si chiama La targa veramente e si prende la targa. CioΓ¨ chiami la targa e la prendi per portarla in officina a ristampare. CioΓ¨ chiami a martellare delicatamente per montarla sulla macchina. Ecco ora che la telecamera Γ¨ fissa per raccontare la storia della targa che montano veramente sull’auto come di norma e la motorizzazione segue per dodici Anni la targa, e poi la lascia ad altri come si n semplice viaggio. Ecco l’ora che Si mette una radio normale, niente di grandi marche, e si aspetta il transistor della macchina. Ecco allora che questo trans che perseguita la nostra, e che le ha ammazzato la famiglia, veramente spaccia questa musica, radio normale di auto senza pubblicitΓ , veramente per una novitΓ  senza novitΓ . E questo microfono fa sentire.male tutti perchΓ© racconta una storia notissima. Una storia anni addietro.