Ogni anno c’è un battesimo a cui andare. Ma è proprio vero che questo battesimo si tiene e si svolge il giorno prestabilito? A cosa dobbiamo tanto ardore? Bene, il giorno prestabilito è il 15 del mese, ma poi il battesimo viene spostato al 22. Perché? Perché i bambini sono due. Ecco perché. Perché il bambino o è morto oppure ce ne è un altro che ne supplisce la causa. Ecco perché. Perché la vita va avanti ma non come ce la aspetteremmo, e la vita va avanti per noi grandi che ci barcameniamo in affitto e bollette ma non per i piccoli, che hanno bisogno di pappe e pappe.
Allora ci chiediamo: per quanto dovremmo essere gli inquilini di questo battesimi? E per quanto le mamme vere e non assassine dovranno nascondersi?
E quanto ancora la gente dovrà aspettare per vedere i nostri benefit compiuti?
Conosco una mamma che, sotto sequestro, si nasconde per poter vedere le sue figlie, e si nasconde perché ha paura della gente che la circonda. E la circonda la gente che la ha sequestrata. Ecco chi la circonda. Ed è l’unica mamma: “Forse perché non assassina?” a non vedere le figlie di papà in Maserati come lei ha. Ora ha aperto una redazione online ed è felice, ma quanto supplizio prima di questa redazione! E quanto ardore a conoscere le mamme degli altri, tutte perfette, tutte i toni, tutte ricchissime, che lasciavano questa perla con l’ennesima bolletta in mano. Tutte assassine. Ecco cosa erano, tutte assassine. Tutte con “il ricambio”. E allora ahi voglia a cercare lo psicologo, ahivoglia, che ci volevano i gendarmi, ecco chi ci voleva. Ci volevano i gendarmi per prendere queste spacciatrici di bambini. Ecco in cosa era in mezzo, a spacciatrici di bambini. Ecco come si finisce in manicomio, con le spacciatrici di bambini in mezzo al costato. Mandiamole in galera una volta per tutte e liberiamo i bambini.