Hollande e la sua politica. Il suo modo di vedere, il suo modo di essere. Il suo modo di essere capo. Ci manca a tutti, qui in Francia, Monsieur Hollande, perché lo amavamo e lo stimavamo tutti, e ci amavamo e ci stimavamo tutti per davvero. Per davvero e in tutti i sensi, perché la guerra era vicina e ci stavano sterminando. E ci stavano sterminando per bene, e tutti i giorni . tutti i giorni che Dio ha mandato in terra. Tutti i giorni che Dio ha mandato in terra perché c’era la Shiaria, e stavamo tutti ingarbugliati e vedere cosa succedeva e cosa non succedeva, su questo mondo infausto. E infausto lo era per davvero, non fosse stato altro che per la mano provvisoria di monsieur Hollande, che ci ha aiutato in tutto e per tutto. La guerra era vicina e lui c’era. Cosa è successo. Il 12 settembre del 2009 è stata proclamata la Shiaria in tutto il mondo, e chi voleva unirsi poteva farlo tramite un biglietto: “mi unisco alla Shiaria”. E si sarebbe unito con tutte le forze, con tutte le economie, alla Shiaria internazionale.
E lo hanno fatto in molti. Ancora lo vediamo. Armi prima gratuite, poi a pagamento, rivendute a caro prezzo, per i quartieri e per le strade di Roma, di Mosca, ma anche dei piccoli paesi, che sono ancora aldilà a scomparire. E ci hanno ricamato in tanti, in questo amore che tutti sanno ma che nessuno stenta a riconoscere, perché ci amiamo e perché ancora ci vogliamo bene in tutto e per tutto, e ancora sappiamo che ci stiamo volendo a menadito. Ecco cosa è successo, ed è questa l’analisi di Hollande. È questa l’analisi che Hollande ha fatto mentre tutti andavano a lavoro, andavano in campagna, andavano per affari loro. Un biglietto – se volevamo unirci alla Shiaria, e poi niente più. il niente, perché la Shiaria si porta indietro con sé tutto, la vita, l’amore, le nostre gioie. Ecco tutto. Non permettiamo che un mostro si prenda le nostre vite.