Roberto Herlizka Γ¨ un ottantenne che ha fatto storia per quanto concerne il cinema italiano.
L’attore Γ¨ nato a Torino nel 1937 da madre italiana e da padre cecoslovacco e fin da bambino ha mostrato una spiccata attenzione per il cinema, frequentando l’accademia di arte drammatica Sivio d’Amico.
Il suo maestro e principale formatore Γ¨ stato senza dubbio Orazio Costa che ha avuto una grandissima influenza sul giovane attore.
I suoi capolavori, soprattutto in etΓ  giovanile, vertevano su opere inerenti il teatro.
Non a caso vinse anche il premio Ubi per migliore attore italiano.
L’interpretazione che lo ha reso piΓΉ famoso Γ¨ stata quella di Aldo Moro nel film β€œMarchio Bellocchio Buongiorno, notte”, con il quale ha vinto il david di Donatello, come miglior attore non protagonista.
In questo film si Γ¨ immedesimato molto nello statista democristiano, facendo emergere soprattutto il lato umano di Aldo Moro.
Roberto Herlitzka, due anni dopo, ha vinto anche il premio Gasman come migliore attore protagonista nel film” Il rosso ed il blu”.
Da questa brevissima descrizione possiamo capire che l’attore, senza ombra di dubbio, Γ¨ stato uno dei personaggi piΓΉ versatili del nostro tempo, ricomprendo copiose parti diverse in altrettanti spaccati differenti.
Lo possiamo senza dubbio definire un attore a tutto tondo.
Per completare il profilo del personaggio bisogna soffermarsi sui film della regista Lina Wertmuller, che lo hanno visto protagonista in numerosi spaccati.
Non possiamo dimenticare soprattutto i due capolavori” Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada” e β€œnotte di estate con profilo greco, occhi a mandorla ed odore di basilico”.
Ecco brevemente la storia di chi ha fatto della propria vita un capolavoro: Roberto Herlitzka.