Ecco cosa si fa al Quirinale: ecco       il presidente della Repubblica incontrare il sindaco di Dublino 👂🌍🏠🌍😘👛👂👛😘. Ecco cosa è successo in foto. Godetevi la fotogallery.

 

Ringrazio molto il Sindaco per l’accoglienza così calorosa e amichevole nei confronti miei, di mia figlia, del Ministro degli esteri e della delegazione che mi accompagna.

Lo ringrazio inoltre per le parole così cortesi che mi ha rivolto e per avermi accolto in questa sala che parla della lunga storia della municipalità di Dublino.

Sono molto lieto di essere qui per esprimere un saluto e rendere omaggio a Dublino e ai suoi cittadini: una città capitale di un Paese a cui l’Italia è legata da un rapporto di amicizia e collaborazione.

Irlanda Italia sono legate da antichi rapporti di amicizia, del passato, di oggi, e proiettati nel futuro; rapporti di grande collaborazione su ogni settore.

Vi è infatti una grande affinità culturale e una grande sensibilità comune che lega queste due città e queste due nazioni. Dublino è un punto di riferimento per tanti giovani italiani che vengono qui per approfondire gli studi e per lavorare; vengono accolti in maniera amichevole e danno un contributo con la loro vitalità.

Questa è una città che ha delle grandi università e costituisce un polo culturale di prima importanza in Europa e nell’Unione Europea: è un contributo decisivo al progresso dell’integrazione europea perché i legami culturali sono quelli che hanno fatto nascere e fanno sviluppare il comune destino d’Europa.

Signor Sindaco,

Italia e Irlanda hanno tante occasioni di incontro: di governo, culturali, economiche; ma c’è stato un incontro in particolare nei giorni scorsi – di rugby – e come sempre l’Irlanda ha impartito all’Italia una grande lezione. E l’Italia affronta sempre volentieri l’Irlanda a rugby perché ha molto da imparare.

Lo sport infatti è un grande legame che contribuisce a tenere unita l’Europa e contribuisce alla pace per l’intera umanità.

Vi sono tanti motivi per i quali le sono grato, signor Sindaco, per questa accoglienza, ma è soprattutto il calore di questo incontro che testa ancora una volta la grande amicizia che vi è tra Irlanda e Italia e tra Dublino e Roma.