Sono in totale 440 le persone costrette a lasciare la propria abitazione a seguito del crollo che ha interessato questa mattina il ponte Morandi sull’autostrada A10 a Genova. Il numero potrebbe aumentare poiché sono ancora in corso le valutazioni sugli sgomberi.

La Protezione Civile del Comune di Genova ha provveduto finora a far evacuare 11 palazzi e la situazione è sotto monitoraggio costante.

Una parte di cittadini evacuati ha trovato sistemazione in maniera autonoma mentre al momento sono 34 le persone ospitate presso il Centro civico Buranello, struttura messa a disposizione dal Comune di Genova. Undici persone arriveranno nel corso della serata.

Al Centro civico sono ospitate anche 10 persone soccorse in autostrada dopo il tragico crollo di ieri mattina.
Il Comune di Genova in segno di cordoglio, solidarietà e vicinanza dell’intera comunità genovese ai parenti delle vittime del crollo di Ponte Morandi avvenuto questa mattina, ha proclamato per domani mercoledì 15 e giovedì 16 agosto, due giornate di lutto cittadino, con queste modalità:

– la bandiera del Comune, così come quelle della Repubblica Italiana e dell’Unione Europea saranno esposte a mezz’asta, o abbrunate in segno di lutto, a Palazzo Tursi, sugli edifici comunali su quelli degli enti pubblici e sugli edifici scolastici della città;

– il Comune, nel rispetto del principio costituzionale di libertà, invita i cittadini, le organizzazioni sociali, culturali e produttive di Genova ad esprimere, nel modo da ciascuno ritenuto più consono, il cordoglio e il dolore per il grave lutto che ha colpito la nostra cittadinanza e l’abbraccio dell’intera città ai familiari delle vittime.

In segno di cordoglio, verrà sospesa anche ogni iniziativa di carattere ludico ricreativo organizzata dagli uffici e servizi del Comune di Genova.

La Polizia Locale comunica che, con decorrenza immediata, e fino a cessate esigenze nelle sotto elencate strade sono state stabilite le seguenti prescrizioni:

Via Giorgio Perlasca: Divieto di circolazione veicolare e pedonale nel tratto compreso tra Via Pieragostini e Via Campi

Via Trenta Giugno 1960: Divieto di circolazione veicolare e pedonale nel tratto compreso tra Via al Ponte Polcevera e Via Renata Bianchi

Via Greto di Cornigliano: Divieto di circolazione veicolare e pedonale

Via Lorenzi: Divieto di circolazione veicolare e pedonale

Via Renata Bianchi (tratto compreso tra via Perlasca e Via Tea Benedetti): Divieto di circolazione veicolare e pedonale e di fermata fatta eccezione per i mezzi di soccorso-

Corso Ferdinando Maria Perrone:
1) Divieto di circolazione veicolare e pedonale nel tratto compreso tra la rotatoria all’intersezione con Via Perini e la Via Borzoli
2) Transito consentito ai soli residenti ed agli aventi diritto nel tratto compreso tra Via Borzoli e Via dei Laminatoi mediante accesso a monte
3) Transito consentito ai soli residenti ed agli aventi diritto nel tratto compreso tra la rotatoria all’intersezione con Via Perini ed il civico 74 mediante accesso da mare

Via Walter Fillak: Divieto di circolazione veicolare e pedonale nel tratto compreso tra Via Campi e Via Vincenzo Capello

Via Enrico Porro: Divieto di circolazione veicolare e pedonale e di fermata