Dal 10 ottobre fino al 24 febbraio lโ€™Ala Brasini del Vittoriano accoglie uno dei nuclei piรน preziosi della collezione del Whitney Museum di New York: Jackson Pollock, Mark Rothko, Willem de Kooning, Franz Kline e molti altri rappresentati della Scuola di New York irrompono a Roma con tutta lโ€™energia e quel carattere di rottura che fece di loro eterni e indimenticabili โ€œIrascibiliโ€.

Anticonformismo, introspezione psicologica e sperimentazione sono le tre linee guida che accompagnano lo spettatore della mostra POLLOCK e la Scuola di New York.
Attraverso circa 50 capolavori – tra cui il celebre Number 27, la grande tela di Pollock lunga oltre 3m resa iconica dal magistrale equilibrio fra le pennellate di nero e la fusione dei colori piรน chiari โ€“ colori vividi, armonia delle forme, soggetti e rappresentazioni astratte immergono gli osservatori in un contesto artistico magnifico: lโ€™espressionismo astratto.

In mostra il frutto di una โ€œrivoluzioneโ€ nata nel maggio del 1950 attraverso lo scandalo del Metropolitan Museum di New York quando, dallo stesso museo, viene organizzata unโ€™importante mostra di arte contemporanea escludendo la cerchia degli action painter e scatenando la rivolta degli esponenti del movimento.
Proprio in questo clima di insurrezione e stravolgimento sociale, lโ€™espressionismo astratto diventa un segno indelebile della cultura pop moderna, attraverso il particolare connubio tra espressivitร  della forma e astrattismo stilistico, che influenzarono sensibilmente tutti gli anni 50โ€™.

Action painting รจ innovazione, trasformazione, rottura dagli schemi e dal passato: una mostra per riscoprire non solo il fascino di tale movimento attraverso lโ€™arte ma anche per rivivere emozioni e sentimenti propri di quegli artisti che hanno reso unica unโ€™era della storia dellโ€™arte.

Sotto lโ€™egida dellโ€™Istituto per la storia del Risorgimento italiano, con il patrocinio della Regione Lazio e di Roma Capitale โ€“ Assessorato alla Crescita Culturale, la mostra POLLOCK e la Scuola di New York รจ prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con The Whitney Museum of America Art, New York e curata da David Breslin e Carrie Springer con Luca Beatrice.