Una nuova serie di gialli politico-giudiziari ambientati a Palermo con una protagonista instancabile: la ribelle procuratrice antimafia Serena Vitale, che sa di rischiare tutto quando porta in tribunale un politico di alto rango…
La trattativa Stato-mafia raccontata in forma di romanzo.
Il libro Nella Palermo dei giorni nostri la battagliera procuratrice antimafia italo-tedesca Serena Vitale difende gli interessi dello Stato
contro l’ex ministro dell’Interno Enrico Gambino, accusato di aver stretto contatti con alcuni mafiosi. Le accuse che lo riguardano sono collegate a false testimonianze su alcuni accordi presi dai vertici dello Stato con le alte sfere della mafia. In parallelo all’inchiesta giudiziaria, si svolge quella di un giornalista di Amburgo, Wienecke, incaricato di seguire i processi di mafia per la sua testata. Serena si trova a dover fronteggiare un attacco su piΓΉ fronti; il piΓΉ virulento Γ¨ quello mediatico: i giornali le danno addosso accusandola di gettare fango sulla piΓΉ alta carica dello Stato e quindi sulla nazione intera…
Β«La procuratrice palermitana con il vizio delle domande a bruciapelo e l’aspetto da santa indaga in un mondo che la sua creatrice esplora meticolosamente: una fitta rete di politici, imprenditori e mafiosi che approfittano gli uni degli altriΒ».
Β«Frankfurter Allgemeine ZeitungΒ»
Β«Con Serena Vitale la Sicilia ha una nuova, coraggiosa investigatrice che dichiara guerra alla mafia… Avvincente fino all’ultima paginaΒ». Donna Leon
«È giΓ  di per sΓ© un fatto eccezionale che il primo thriller letterario di un’autrice tedesca non abbia nulla da invidiare a grandi modelli come Graham Greene e JΓΆrg FauserΒ». Β«tazΒ»
Petra Reski Giornalista e scrittrice tedesca, vive da molti anni a Venezia. Nota per il suo impegno contro la mafia e le sue ramificazioni, ha scritto diversi saggi al riguardo. Questo Γ¨ il suo primo romanzo, al quale sono seguiti due volumi con la stessa protagonista.