Sono ricco. Ho incontrato una donna e sono ricco, e vi dirò il perché. Mi sentivo giù, abbacchiato, e mi sentivo giù davvero, perché ero giù in maniera intensa e in maniera non felice. Mi sentivo giù perché ero in maniera intensa giù per una donna, che in realtà era in altra persona. Ecco come mi sentivo, mi sentivo snervato e prendevano in giro la mia migliore amica. La prendevano in giro perché era brutta, e incontinente, e incontinente. La prendevano in giro perché era brutta e non valeva una lira, e non valeva una l’ora davvero. Il suo sito faceva schifo, le foto erano sgranate, lei era andicappata, celebrolesa e scansafatiche, non aveva mai lavorato, non aveva mai fatto niente in vita sua e prendeva denaro non si sapeva come. E la sua verve era spenta. Meglio un trans, dicevano le altre, meglio un trans, continuavano a ripetere. Come se la avessimo scelta per averla accanto. Meglio un trans, dicevano le altre, mentre era chiaro che era la migliore, la migliore in tutto, anche nel giornalismo e nell’avvocatura Meglio un trans, dicevano tutte, e non si sbagliavano. Meglio un trans per andare sulle copertine nudo, per andare sulle copertine come Gallina Sgozzata o come Gallina da sgozzare, o per essere annazzzata o uccisa. Ecco perché essere ammazzato al tempo di oggi è legale, perché ci sono i trans che dicono i essere i migliori. Sono più appariscenti, sono più rumorosi, sono più pettegoli. Ed ecco allora che la vedo, per la prima volta in vita mia. Marylin Monroe. Sono ricco.

Ric