Grande soddisfazione per L’Involontario, la prima serie girata interamente in un ospedale vero e in attivitΓ , l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, con una comicitΓ  surreale euna produzione indie, proprio come la musica che fa da colonna sonora.

La serie Γ¨ stata infatti premiata al Roma Web fest come Migliore Webserie Italiana, Miglior Comedy Story e Miglior Attrice (Giulia Penna). Un riconoscimento importante per un prodotto no profit che si Γ¨ distinto in una categoria con oltre 100 film.

L’Involontario Γ¨ una fiction in cinque puntate che ha raccontato le vicende del neolaureato Ettore (Francesco Meola), fattorino precario che deve consegnare una lettera in ospedale e si innamora di una giovane specializzanda (la cantante e youtuber Giulia Penna). Per provare a conquistarla deve trovare il modo di tornare in corsia piΓΉ volte possibile e si finge volontario di una organizzazione non profit che organizza un contest musicale in ospedale (il talent buono β€œSpecial Stage”).

Alcuni di loro alla prima esperienza cinematografica come i cantautori Brunori Sas e Roberto Dell’Era (Afterhours), o iconduttori TV Federico Russo, Marco Maccarini e Melissa Marchetto. Altri invece sono attori importanti nel campo cinematografico e televisivo come Paolo Ruffini e Eleonora Giovanardi.

Un cast composto da giovani talentuosi attori (Loris Fabiani, Giuseppe Scoditti, Francesco Meola, Giulia Penna, Cristina Cappelli, Federica Gelosa, Carlo Giammusso, Yendry Fiorentino) che ritroveremo in tante produzioni della prossima stagione.

Officine Buone e Fondazione Cariplo non smettono di collaborare: dopo i talent nelle corsie di ospedale, la serie rappresenta un altro passo importante per rivoluzionare l’immagine del volontariato e parlare di filantropia a un pubblico giovane.

Subito dopo il lancio a settembre, la serie Γ¨ stata resadisponibile per tutti su mtv.it, il sito ufficiale del brand di intrattenimento di Viacom Italia, azienda guidata dall’A.D. Andrea Castellari, che Γ¨ stato media partner ufficiale del progetto. MTV Γ¨ da sempre il punto di riferimento per le giovani generazioni. La comunicazione della serie avrΓ  anche il supporto dei social media ufficiali di Mtv Italia che vanta oltre 3 milioni di utenti solo su Facebook.

Andrea Castellari, AD Viacom Media Networks Italia, Medio Oriente e Turchia.

β€œSiamo molto orgogliosi di questo premio. Viacom, ancor piΓΉ con il suo brand iconico MTV, da sempre promuovono campagne sociali sia a livello locale che internazionale trattando temi complessi, a volte scomodi, con un linguaggio ed un trattamento in grado di arrivare e dialogare realmente con i ragazzi. Il riconoscimento Γ¨ quindi un’ulteriore testimonianza dell’efficacia di questo progetto di FondazioneCariplo che si Γ¨ sposato perfettamente con i valori e il tono tipici di MTV”.

Giuseppe Guzzetti, Presidente di Fondazione Cariplo.

β€œSono felice che la webserie abbia ottenuto questo riconoscimento e cosΓ¬ tanto successo anche fra i giovani. È questo il modo con cui dobbiamo raccontare il valore dell’impegno che le persone e Fondazione Cariplo mettono tutti i giorni per portare aiuto a chi ha bisogno”.

Ugo Vivone, fondatore di Officine Buone

β€œQuesta targa ci dice che non abbiamo vinto un premio di tipo “sociale” o di settore, Γ¨ il premio per la serie piΓΉ riuscita dell’anno perchΓ© ha divertito il pubblico e ha portato un messaggio importante. Volevamo rivoluzionare il volontariato parlando un linguaggio nuovo e arrivare ai giovani, fare capire quanto puΓ² essere figo avere uno stile di vita orientato all’altro che non deve essere per questo meno stimolante, divertente, folle.

Questa targa ci dice che la nostra squadra ha fatto un lavoro straordinario, li ringrazio tutti per questa fantastica soddisfazione e siamo giΓ  al lavoro per realizzare la seconda stagione. Volevamo fare una piccola rivoluzione nel sociale e questa targa ci dice che ci siamo riusciti”.

β€œSono davvero orgogliosa di questo premio e di aver preso parte a questo magnifico progetto” afferma Giulia Penna. β€œLa webserie ha infatti rivoluzionato il racconto dell’aiutare e del fare del bene e sapere che ha vinto mi rende felice. ”.

La regia della serie Γ¨ de La Buoncostume, mentre il soggetto Γ¨ di Sergio Spaccavento della Conversion Agency.