Roma, 9 maggio 2017 (Vincenzo Livieri - LaPresse)

ROMA – “La situazione rifiuti a Roma non รจ piรน imbarazzante. รˆ pericolosa e squallidamente lontana da qualsivoglia obiettivo medio richiesto ad una Capitale. Roma รจ abbandonata a se stessa e il Municipio XV letteralmente sommerso da rifiuti che la stessa Sindaca aveva promesso di togliere con task force dedicate sotto le feste. Oggi poi arriva la notizia della bocciatura del bilancio dell’Ama da parte del collegio sindacale che lo ha considerato fallimentare sotto il profilo finanziario e organizzativo. Manca ancora peraltro un piano industriale per l’azienda e nessuno in Campidoglio si รจ affrettato a capire cosa fare del contratto di servizio che รจ scaduto da 3 giorni. Hanno cambiato l’Assessore e due Direttori generali. Hanno messo alla porta anche il Direttore del Dipartimento Ambiente. Oggi ci dicono che tutto questo รจ dovuto semplicemente allโ€™incendio del TMB Salario o al fatto che i romani sono incivili, ma sappiamo tutti che non รจ cosรฌ. Nonostante i troll sul web, pronti a difendere la causa dell’incompetenza conclamata e della totale irresponsabilitร . La causa di questa pesante situazione romana รจ la mancanza di programmazione degli interventi, lโ€™incapacitร  di gestione dell’azienda e la totale assenza di controllo da parte di Campidoglio e Municipi. I territori sembrano non occuparsi di nulla. Anzi spesso come opposizione ci sentiamo ripetere: ‘non รจ di nostra competenza’. In Municipio XV, dove ad ottobre scorso si รจ svolto un Consiglio straordinario sul tema, l’Assessore comunale all’Ambiente condivideva le proposte del Pd sull’estensione della differenziata e una nuova isola ecologica, mentre la maggioranza 5 Stelle di via Flaminia bocciava il documento con le proposte incolpando i cittadini e i commercianti di incuria. La situazione รจ insostenibile e pericolosa anche per lโ€™ordine pubblico: non cโ€™รจ giorno a Roma ormai che lโ€™esasperazione porti qualcuno a gesti sbagliati, come quelli di dar fuoco ai cassonetti o come ieri sera quando alcuni cittadini presi dalla disperazione hanno gettato i rifiuti che sommergevano i cassonetti in mezzo a Via Cassia allโ€™altezza de La Storta. I quartieri piรน puliti, sembra assurdo, sono quelli serviti dal porta a porta completamente distrutto dallโ€™attuale amministrazione, ma solo perchรฉ i cittadini si tengono i rifiuti per giorni in casa. ร‰ il collasso. La confusione. La sfacciata incapacitร  di un maldestro e pericoloso gruppo dirigente. Non รจ colpa di AMA, non รจ colpa dei lavoratori, non รจ colpa della presunta inciviltร  dei romani, non รจ colpa delle amministrazioni precedenti, non รจ colpa degli extraterrestri. Dopo tre anni lo possiamo dire: รจ colpa loro. Loro sono gli extraterrestri della Politica e dell’azione amministrativa. Se ne vadano. Liberino questa cittร  dalla loro inadeguatezza. Dai loro conclamati fallimenti. Da questa vergogna”. Cosรฌ in una nota Daniele Torquati, capogruppo in Municipio XV e membro della Segreteria romana e dellโ€™Assemblea nazionale del PD