Maratona di New York di Edoardo Erba, uno dei testi teatrali contemporanei piΓΉ rappresentati al mondo, sarΓ  in scena all’OFF/OFF Theatre dal 26 febbraio al 3 marzo 2019, con un nuovo allestimento al femminile. Una novitΓ  assoluta che il regista Andrea Bruno Savelli, con la collaborazione dell’autore al riadattamento, ha affidato ad una coppia davvero d’eccezione: la ex campionessa mondiale di salto in lungo Fiona May, al suo esordio teatrale dopo i successi ottenuti sul piccolo schermo, in scena con l’attrice Luisa Cattaneo, giΓ  protagonista in molti spettacoli di Stefano Massini e piΓΉ volte al fianco di Ottavia Piccolo, Lucilla Morlacchi, Franca Valeri e Gigi Proietti.

Una sfida fisica (oltre che verbale) per tutti gli attori che l’hanno portata in scena, impegnati a correre per l’intera durata della piΓ¨ce. Un’autentica prova di resistenza.

Da una parte c’Γ¨ la leader, nella corsa cosΓ¬ come nella vita, donna determinata, sicura e invincibile; dall’altra la sua amica, piΓΉ insicura, impaurita, fortemente legata ad un passato dal quale non riesce a separarsi. Per tutta la durata dello spettacolo le due donne sviluppano una vera e propria rincorsa verbale, che cresce insieme all’aumentare dei battiti del loro cuore, accompagnandoci lungo il percorso narrativo col battere delle loro suole.

Una drammaturgia dallo straordinario impatto emotivo dove il gesto sportivo diventa massima espressione della metafora del percorso della vita. Una corsa dell’esistenza, un’estrema ultima volata. Un percorso immaginario che, tra ostacoli, fatica, sudore, ricordi, memoria, tempo e spazio sospesi, celebra sentimenti autentici e suggella la storia di un’amicizia sincera e fraterna.

FIONA MAY:

Fiona May (Slough, 12 dicembre 1969) Γ¨ un’ex lunghista, triplista e attrice britannica naturalizzata italiana. Nel corso della propria carriera sportiva si Γ¨ laureata due volte campionessa mondiale di salto in lungo, specialitΓ  in cui Γ¨ salita due volte sul secondo gradino del podio olimpico. È tuttora la detentrice del record italiano di salto in lungo, sia outdoor che indoor. Avendo conquistato quattro medaglie ai campionati del mondo, (due ori, un argento e un bronzo) la May Γ¨ tutt’oggi l’atleta italiana che piΓΉ volte Γ¨ salita sul podio ai campionati del mondo di atletica leggera.

Una volta appese le scarpette al chiodo, Fiona si dedica al mondo dello spettacolo: diventata testimonial di Kinder (con la primogenita Larissa e poi con la secondogenita Anastasia), partecipa alla trasmissione di Milly Carlucci “Ballando con le stelle”, dove danza insieme con l’insegnante Raimondo Todaro; si cimenta anche come attrice recitando nelle fiction (tratte da un romanzo di Maria Venturi) “Butta la luna” e “Butta la luna 2”, in onda su Raiuno e dirette da Vittorio Sindoni, in cui si affrontano temi come il razzismo e l’integrazione nella societΓ  degli stranieri; Γ¨ protagonista del cortometraggio Guinea Pig (La Cavia), del regista Antonello De Leo, patrocinato da Amnesty International, con il quale ha vinto il Globo d’Oro come migliore attrice. Nel 2011, invece, Γ¨ guest star nella sit-com Mediaset “CosΓ¬ fan tutte”, al fianco di Alessia Marcuzzi e Debora Villa. Nel 2018 debutta a teatro portando in scena la nuova edizione del celebre testo di Edoardo Erba β€œMaratona di New York”. Lo spettacolo Γ¨ attualmente in tour nazionale.

LUISA CATTANEO:

Fiorentina, attrice, dopo una lunga formazione con alcuni dei massimi nomi del teatro italiano e internazionale (Sandro Lombardi, Stefano Massini, Gunter Grass, Barbara Nativi, Rickart Gunther), inizia come assistente alla regia di Barbara Nativi (β€œBinario morto” di Letizia Russo, Biennale di Venezia), e quindi si impone all’attenzione della critica nei maggiori festival teatrali italiani con il progetto β€œTrittico delle Gabbie” scritto e diretto da Stefano Massini (il trittico riceve premi e segnalazioni, fra cui una nomination nella terna dei Premi Ubu 2006 e il Premio Nazionale della Critica Teatrale). Nel 2006 Franco Quadri la coinvolge in “Serata Beckett” al Teatro Studio di Scandicci, in una squadra di attori che vede fra gli altri Franca Valeri e Paolo Graziosi. Successivamente, Γ¨ fra i protagonisti di β€œFrankenstein” prodotto dal Teatro Stabile della Toscana. Sempre per il Metastasio di Prato, affianca Lucilla Morlacchi ne β€œLo schifo”. Lungo e proficuo il sodalizio con il Teatro delle Donne, per cui interpreta con grande consenso della critica il dittico di monologhi “Balkan Burger” e β€œShenzhen significa inferno” (entrambi scritti e diretti da Stefano Massini) ma anche “Voci del verbo fare” di Silvia Calamai, “Complici” di Alberto Severi, β€œBuio” di Dacia Maraini. Per FDC2008 Γ¨ con Massimo Dapporto in β€œKosmos”. E’ inoltre chiamata da Federico Tiezzi per β€œLIVE! Il teatro del racconto” lettura de β€œIl Giardino dei Finzi-Contini” insieme a Sandro Lombardi, Iaia Forte, Anna Meacci e condivide con Isabella Ragonese l’esperienza di β€œAfrican Requiem”, presentato fra l’altro anche alla Camera dei Deputati. Per Intercity Festival Γ¨ fra le interpreti de β€œLe cognate” di M. Tremblay, di “Mighty Society 4” di Eric de Vroedt e “Cosmic Fear” di Christian Lollike. Nel 2009 Γ¨ diretta da Maurizio Scaparro in β€œTony Bennet tribute” al Teatro della Pergola. Ha dato voce per Art Media Studio “Il Trittico di San Giovenale” e β€œIntorno al David – la grande pittura del secolo di Michelangelo” prodotti da Friends of Florence/ Polo Museale fiorentino. Per la SocietΓ  Dantesca Italiana ha realizzato numerose letture dantesche, sia come voce sola sia dividendo il palco con Gigi Proietti, Ottavia Piccolo, Giulia Lazzarini. Nel 2015 viene scelta da Michele Placido fra le protagoniste del film β€œ7 minuti” (Goldenart/Rai Cinema) uscito nelle sale di tutta Europa nell’autunno 2016.