Se sono T., questo è il guaio. Se sono già vicino, questo è il guaio. Se ti sono vicino, questo è il guaio. Se mi sono davvero in un’attività commerciale qui vicino, questo è il guaio. Perché se ti ho messo ottomila punti in testa, sono già vicino, ti ho già sterminato la famiglia. Perché se sono vicino a te sei finita. E se sono vestita da tuo padre o da un tuo amico, tuo amico, ti ho già sterminato il circondario. E allora attenta a scrivere, mia cara amica, perché altrimenti ti sterminò il circondario di nuovo. E sono già tutti morti. E non solo feriti. Cioè domani easce un editoriale in cui un editorialista si dice stupito di essere la stessa persona, di aver sempre saputo di non essere la stessa persona, ma di non sapere di essere la stessa persona. E invece non è mai la stessa persona, ecco tutto. E sono i relatori, altri assassini, ad avertelo confidato, ad averlo detto. E sono in manicomio. E sanno che scrivi. E forse ti seguono. E quello dei denti, ha ucciso un tuo caro amico, la notte, e di notte i cari amici te li stermina, e ti hanno messo ottomila punti in testa. E nessuno di quelli presenti quella sera è più in vita, e quella sala dancing è diventata tuttitutti’altro. Un covo di trappisti, ecco cosa è diventato. E null’altro. Eccoil perché dei tuoi continui svenimenti. E co il perché dei tuoi continui mancamenti, perché quegli ottomila punti in testa ci sono stati. E questa persona era presente ai fatti. E quel tuo personaggio ha i denti in bocca del tuo amico. E o tuoi lettori dove sono? E i ragazzi sono al tranquillità? E quel tuo amico perché non c’è più. Ecco perché hai tutto quel nugolo di gente attorno, e tutti sanno che non sei la schizofrenica, ma quelle persone te lo hanno detto talmente tante volte che qui cara mia ci mancava soltanto il Cu Cux Clan, che le è anche arrivato. E tu quelli li conosci, per he erano lì quella sera, e li hanno visti, e gli altri sono curioso, e vorrei sapere che fine faccio io, se quello ha i denti di un tuo amico, e chi sono i prossimi denti? E dove stanno quegli altri? Sappiamo benissimo che quella è un’altra persona. Ma questi sanno dove sei, e un amico qui e un amico lì non vorremmo che li avessimo tutti vicino, questi stereotipiti. Stai attenta, mia cara amica, e scrivi di te.

Articolo firmato