Dieci anni di stupri, settecento star coinvolti e un volto: un trans biondo che ti perseguita, ottocento capi di Stato scelti e dipinti cosΓ¬ da generazioni, e un unico trans biondo che ci perseguita. S”la famiglia di Marylin, mi dispiace, non posso permettere”. Lui Γ¨ un piccolo Kennedy, “non lo vede?” lui pure, e la modella anche, che la sorella era negra, anzi il fratello, anzi che dico, anzi ti dico che la famiglia di Kennedy Γ¨ impossibile. E ora ti faccio vedere perchΓ©. CosΓ¬ parla in americano questo trans biondo che si affaccia a casa. E poi ti spiega cosΓ¬ come Γ¨ successo tanti anni fa. E giΓΉ a coltellate. E un Paese, un Paese faziosamente scambiato per un pacifico paese del Sud, dove il trans abita. Troppo famosa, diceva, ed era originario di quelle parti, dove cercavamo di rimandarla a suo di miliardi. E, vi assicuro, non Γ¨ di casa. Laddove Jaqueline diventa una Jaquellina.

E vi dirΓ² di piΓΉ, in quel Paese c’Γ¨ la abbiamo rimandata, e a suon di miliardi, e uccide meglio senza parenti nella nostra abitazione. E chi sono gli altri che abitano le nostra case? Beh, basta vedere Arancia Meccanica, e ci sono tutti. AltrochΓ©.

J. J. M.